rotate-mobile
Politica

Elezioni amministrative, Gagliano stoppa Cirielli: "No alle primarie per il sindaco"

Il consigliere comunale di Forza Italia non condivide la proposta delle primarie per la scelta del candidato sindaco del centrodestra lanciata dal deputato di Fdi Edmondo Cirielli

“Sono assolutamente contrario alle primarie per il candidato sindaco del centrodestra alle prossime elezioni comunali di Salerno”. Salvatore Gagliano non fa giri di parole. Com’è nel suo stile, il consigliere comunale di Forza Italia prende una posizione netta sull’argomento all’indomani delle dichiarazioni, di senso opposto, del deputato di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli. Durante la conferenza stampa di ufficializzazione dei risultati in provincia di Salerno delle primarie all’interno della compagine politica guidata da Meloni e Crosetto a livello nazionale, l'ex presidente della Provincia aveva aperto all’alleanza con tutte le forze del centrodestra ponendo come condicio sine qua non proprio lo strumento delle consultazioni di coalizione per l’individuazione dell’aspirante primo cittadino.

“Sono assolutamente contrario alle primarie - spiega Gagliano -  perché precluderebbero il coinvolgimento di autorevoli esponenti della società civile che, non potendo contare sul sostegno di un partito di riferimento, sarebbero gioco forza tagliati fuori da ogni reale competizione. Per il centrodestra salernitano l’unico orizzonte possibile deve essere l’individuazione di un candidato sindaco che racchiuda in sé la forza della condivisione e dell’autorevolezza. Una personalità capace di rappresentare la coalizione tutta, i nostri valori, la nostra idea di città ma che sia capace anche di dialogare con la comunità intera”. Le elezioni per il Comune potrebbero essere messe in agenda nella primavera del 2015. “Abbiamo il dovere di scegliere il candidato migliore per Salerno. Dentro e fuori dai partiti. E’ un dovere - prosegue l'esponente azzurro - nei confronti dei cittadini in un momento tra l’altro particolarmente difficile sul piano economico”.

Poi spiega: “Le elezioni amministrative rappresentano un momento decisivo per un territorio. Il voto viene espresso sulla base di questa consapevolezza e si muove lungo i binari di una responsabilità complessiva che guarda al presente e al futuro. Alle primarie di partito invece, e lo dico in generale senza alcuna polemica, un fattore decisivo può essere l’amicizia strettamente personale con i candidati. Detto questo - conclude Gagliano - laddove ci dovesse essere una convergenza di tutte le forze politiche di centrodestra sullo strumento delle primarie per l’individuazione del candidato sindaco alle elezioni amministrative a Salerno, cosa che sinceramente escludo, mi adeguerò alle decisioni che saranno assunte”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, Gagliano stoppa Cirielli: "No alle primarie per il sindaco"

SalernoToday è in caricamento