Decreto Sicurezza, in strada anche giovani migranti integrati: l'allarme a Salerno

Come sottolinea l'Ufficio Diocesano Migrantes Salerno-Campagna-Acerno, si stanno verificando diversi allontanamenti dai centri di accoglienza, a seguito dell'applicazione del decreto

In pochi ne parlano, ma gli effetti del decreto sicurezza approvato dal Governo iniziano a farsi sentire, con non poche ripercussioni nella nostra comunità. Come sottolinea l'Ufficio Diocesano Migrantes Salerno-Campagna-Acerno, infatti, si stanno verificando diversi allontanamenti dai centri di accoglienza, a seguito dell'applicazione del decreto secondo cui, numerosi migranti, sebbene titolari del permesso di soggiorno per motivi umanitari e quindi avendo diritto a stare in Italia, non possono più beneficiare dell'accoglienza di secondo livello. In tal modo, dunque, giovani regolari, magari già impegnati in percorsi formativi o lavorativi, si trovano a vivere improvvisamente e nonostante le vulnerabilità, in strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La riflessione/appello dell'Ufficio Migrantes guidato da Antonio Bonifacio

Papa Francesco nel messaggio della giornata mondiale del migrante 2018 "sottolineava l'importanza di offrire a migranti e rifugiati una prima sistemazione adeguata e decorosa" e di garantire la sicurezza personale e l'accesso ai servizi di baseQuanto sta accadendo mette in serio pericolo la vita di migranti esposti ai pericoli e rischi della strada, facendoli diventare invisibili sebbene non clandestini, creando nuove povertà Vogliamo invitare coloro che hanno ruoli di responsabilità per la gestione del fenomeno migratorio e dell'accoglienza a mettere al centro il valore della persona, nella sua dignità e tutela. Vogliamo invitare tutti a non voltare lo sguardo, a prestare la propria vicinanza a queste persone in difficoltà, a rispondere con responsabilità, generosità, alacrità  e lungimiranza, ciascuno secondo le proprie disponibilità, a coloro che bussano alla nostra porta, come sollecitatoci da Papa Francesco nella lettera in occasione  della Giornata del Migrante 2018.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, De Luca firma l'ordinanza: movida di nuovo sotto controllo

  • Tromba marina devasta Salerno: alberi sradicati e tegole volanti, paura al "Galiziano"

  • Test sierologici gratuiti per Covid-19 e Epatite C: l'iniziativa a Salerno

  • Dramma a Montecorvino Pugliano, donna si impicca sul balcone di casa

  • Il maltempo mette in ginocchio la provincia: scattano evacuazioni a Sarno

  • Ravello, entra nudo in chiesa e canta "O sole mio": arrivano i carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento