rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Politica Castellabate

Castellabate, sindaco e giunta rinunciano a metà delle indennità

Il primo cittadino Costabile Spinelli e i quattro assessori della giunta comunale hanno deciso di rinunciare a metà della loro indennità per finanziare progetti e servizi del comune in vista della stagione estiva

Il sindaco e i quattro assessori del comune di Castellabate hanno deciso di rinunciare a metà della loro indennità di giunta. Costabile Spinelli e i quattro assessori dell'esecutivo del piccolo comune cilentano hanno annunciato di voler rinunciare a metà delle indennità previste dalla legge per fronteggiare le necessità dell'ente, soprattutto in vista della stagione estiva.

"Negli ultimi anni i continui tagli di fondi destinati agli enti locali hanno impoverito i comuni - ha spiegato il sindaco Spinelli - far quadrare i conti significa spesso doversi attenere al lavoro ordinario e avere pochi soldi a disposizione per nuovi progetti. Una difficoltà maggiore in un comune come Castellabate la cui economia è fortemente legata al turismo e, soprattutto d'estate, bisogna fare fronte anche a un numero molto più alto di residenti e alla conseguente necessità di potenziare i servizi. La metà delle nostre indennità contribuirà a finanziare opere e servizi di cui il comune ha bisogno".

Le indennità di giunta per il nuovo esecutivo sono iniziate lo scorso 21 maggio, data di adozione del decreto di nomina degli assessori. Costabile Spinelli ha vinto le recenti elezioni amministrative di maggio.

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castellabate, sindaco e giunta rinunciano a metà delle indennità

SalernoToday è in caricamento