Fiducia al Governo, Provenza (M5S): "Stare con Conte è un investimento di credibilità per l'Italia"

Il deputato salernitano si schiera al fianco del presidente del consiglio dei ministri

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Il parlamentare salernitano Nicola Provenza si schiera al fianco del premier Giuseppe Conte. Ieri, nel suo intervento in Aula, il deputato ha confermato la propria fiducia, e quella di tutto il Movimento 5 Stelle, per l'attuale esecutivo. “Tutto ci saremmo aspettati, tranne che ragionare su una crisi di governo che, strumentalmente, prova a mettere in discussione il lavoro portato avanti in questi mesi - ha detto Provenza - Di fronte a chi fugge dalle proprie responsabilità o vuole smarcarsi dal peso delle scelte difficili, talvolta anche per cinico calcolo elettorale o esclusivamente per logiche di consenso, noi vogliamo contrapporre la voglia di lavorare per cercare le migliori soluzioni possibili, anche per correggere la rotta ove necessario, che riescano a contemperare il sacrosanto diritto alla salute con le legittime esigenze di ogni cittadino”.

Per Provenza, il Governo Conte non si è risparmiato in questi mesi, agendo con equilibrio e serietà . “Il Presidente del Consiglio non ha mai perso la lucidità, anche di fronte a provocazioni di vario genere o a polemiche becere, restituendo finalmente all'Italia orgoglio e autorevolezza. E noi, in quest’Aula, abbiamo invocato serietà e senso delle istituzioni. Proprio noi del Movimento 5 Stelle, quelli dipinti come demagoghi e populisti. Siamo consapevoli che si gioca una partita che tiene dentro anche la credibilità di una intera classe politica. Abbiamo la necessità di ripensare il futuro con un ragionamento allargato ed una nuova filosofia europeista che comprenda tanti temi, dalla salute alle infrastrutture strategiche, dalla scuola al lavoro”.

Per Provenza, dunque, Conte e il suo Governo sono un investimento in termini di credibilità a cui l'Italia non può rinunciare.  “La pandemia ha determinato una frattura con il passato, spazzando via il modello preesistente, indicandoci che per uscire dalla crisi bisogna abbandonare quel modello di sviluppo che in fondo ha contribuito a crearla. Il Paese oggi ci chiede di andare avanti, di non perdere tempo, di non lasciarsi distrarre. In questa dinamica, la figura del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, rappresenta una garanzia di ascolto e di sintesi che può andare anche oltre il perimetro dell’attuale maggioranza, considerata la capacità di mediazione ed i risultati ottenuti anche in campo europeo. Dunque, bisogna decidere in questo passaggio storico se schierarsi con chi vorrebbe ripristinare le logiche del passato che hanno prodotto ed incrementato le diseguaglianze, il disagio e lo smarrimento sociale oppure scegliere di sostenere chi con coerenza e tenacia vuole continuare a lavorare nell'esclusivo interesse del Paese. E’ il momento della politica alta che si ponga obiettivi ambiziosi, che sappia dare l’esempio al nostro Paese, all’Europa e al mondo, che tenga al centro la Salute, con un modello di sanità, di promozione della salute, che sia propedeutico a tutti gli altri sviluppi. Ecco perché confermare la guida di questo Governo nelle mani del Presidente Conte è un investimento di credibilità, di affidabilità e di sintesi politica” - ha concluso Provenza.

Torna su
SalernoToday è in caricamento