menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Angelo Tofalo

Angelo Tofalo

Governo Conte, i salernitani Cioffi e Tofalo nominati sottosegretari

Ai due parlamentari del Movimento Cinque Stelle sono stati attribuite le deleghe alla Difesa e allo Sviluppo Economico

Sono due i sottosegretari salernitani che, nella serata di ieri, sono stati nominati, durante la seduta del Consiglio dei Ministri, dal Governo giallo-verde guidato dal premier Giuseppe Conte. Si tratta di due parlamentari del Movimento Cinque Stelle, entrambi alla seconda legislatura.

Le nomine 

Si tratta di Angelo Tofalo, deputato e già vice presidente del Copasir (Comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica), da sempre vicino al vicepremier Luigi Di Maio, che è stato nominato Sottosegretario di Stato alla Difesa; l’altro nome è quello del senatore Andrea Cioffi che, invece, è stato scelto come Sottosegretario allo Sviluppo Economico.

I commenti

Emozionato il deputato Tofalo: “Una vittoria collettiva che mi emoziona e mi lusinga, una fiducia che mi rende orgoglioso di un percorso fatto con passione e che oggi mi porta a servire il popolo italiano in un settore tanto difficile quanto interessante e strategico.Ci aspetta una nuova importante missione, in nome e per conto della Repubblica Italiana. C’è da scrivere una nuova storia per costruire un’Italia più moderna.Combatteremo la corruzione e il malaffare dando più spazio a chi in questi anni è stato messo in disparte perchè aveva a cuore solo l’interesse nazionale.Saremo i padri costituenti di un nuovo modo di fare politica con l’unico obiettivo di servire i cittadini, senza soldi, senza interessi personali, senza amici degli amici. Porteremo la bandiera dell’Italia nel mondo con la certezza di rappresentare la parte migliore del Paese, quelle persone che non si sono arrese mai al ruolo di osservatori passivi e si sono fatte Stato”.

Gli fa eco il senatore Cioffi: “Quello dello sviluppo economico è un tema che mi appassiona molto. Sono molto sddosfatto, la sfida è grande e la responsabilità enorme. Adesso dobbiamo rimboccarci le maniche, metterci al lavoro e piano piano capire i vari temi da trattare in cooperazione e coordinamento con il ministro Di Maio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento