rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Commissione Antimafia, tra i 7 candidati 'impresentabili' anche Gambino

Iannone: “E’ chiaro che Gambino è nella lista degli impresentabili solo per un fatto documentale legato allo scioglimento del comune di Pagani. Il codice di autoregolamentazione dell’antimafia andrebbe modificato e me ne sono fatto già promotore"

Risultano in violazione del codice di autoregolamentazione 7 candidature al Parlamento Europeo. L'elenco lo ha reso noto la presidente della Commissione Antimafia, Chiara Colosimo, in apertura della seduta del 28 maggio. In particolare, impresentabili sono Angelo Antonio D’Agostino, candidato per la lista Forza Italia-Noi Moderati-Ppe, Marco Falcone, candidato per la lista Forza Italia-Noi Moderati-Ppe, la candidatura di Alberico Gambino, candidato per la lista Fratelli d’Italia. E, ancora, la candidatura di Filomena Greco, candidata al Parlamento europeo per la lista Stati Uniti di Europa, la candidatura di Luigi Grillo, candidato al Parlamento europeo per la lista Forza Italia-Noi Moderati-Ppe, la candidatura di Antonino Mazzeo, candidato al Parlamento europeo per la lista Partito Democratico, la candidatura di Giuseppe Milazzo, candidato al Parlamento europeo per la lista Fratelli d’Italia. Degli 817 nominativi segnalati, la Dna aveva iniziato un esito positivo sono stati 20, all’esito delle verifiche svolte dalla Commissione, risultano in violazione del Codice di Autoregolamentazione 7 candidature.

I commenti

“Non può risultare ancora incandidabile una persona assolta perché il fatto non sussiste. Sono vicino ad Alberico Gambino ed è a lui che esprimo la mia solidarietà”.

Così l’onorevole Pino Bicchielli, vicepresidente di Noi Moderati alla Camera dei Deputati e membro della commissione Antimafia dopo le verifiche della commissione antimafia. “È stata una triste vicenda giudiziaria che si è conclusa nel migliore dei modi e oggi, alla vigilia di un’importante competizione elettorale, non si può tornare ancora sull’argomento e inserire Gambino nella lista degli impresentabili - Una parentesi ormai chiusa che puntualmente si riapre. A lui la solidarietà di Noi Moderati e la mia personale”.


Parla Iannone

“E’ chiaro che Gambino è nella lista degli impresentabili solo per un fatto documentale legato allo scioglimento del comune di Pagani. Il codice di autoregolamentazione dell’antimafia andrebbe modificato e me ne sono fatto già promotore. Risulta infatti assurdo che una persona assolta in cassazione per i fatti contestati e che hanno generato un ingiusto calvario giudiziario ed anche lo scioglimento del Comune amministrato si trovi anche definito “impresentabile”. Questo aggiunge ingiustizia all’ingiustizia già patita. I fatti giudiziari nel loro epilogo dicono che Gambino è persona perbene e ha subito una persecuzione”, ha osservato il Senatore Antonio Iannone, Commissario Regionale di Fratelli d’Italia in Campania e Segretario dell’Ufficio di Presidenza della Commissione Antimafia.
 


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissione Antimafia, tra i 7 candidati 'impresentabili' anche Gambino

SalernoToday è in caricamento