Vigili di Salerno trasferiti alla Regione, interviene De Luca: le precisazioni dell'avvocato

Dopo il silenzio espresso davanti alle domande dei giornalisti sull’inchiesta che lo vede indagato per abuso d’ufficio e truffa, il governatore della Campania cambia strategia

De Luca

Dopo il silenzio espresso davanti alle domande dei giornalisti, a Salerno, sull’inchiesta che lo vede indagato per abuso d’ufficio e truffa, il governatore della Campania Vincenzo De Luca cambia strategia e decide di prendere posizione scrivendo un post, a tratti ironico, sulla sua pagina Facebook.  

Il post di De Luca: 

"Si apprende della tempestiva scoperta che da tre anni è aperta una indagine sull'organizzazione dell'Ufficio di segreteria del Presidente della Regione Campania. L'indagine – dovuta - è partita da un esposto di un ex assessore regionale (ex Forza Italia, ora leghista) che mentre era assessore si faceva dare incarichi per centinaia di migliaia di euro dall'azienda regionale dei trasporti EAV (indagate, indagate...). L'indagine triennale verte su questo interrogativo: gli autisti che a turno accompagnano il Presidente della Regione, erano solo autisti o facevano anche lavoro di segreteria? Nel frattempo si comunica che l'organizzazione dell'Ufficio di segreteria della Presidenza attuale, rispetto a quella precedente, ha comportato un risparmio di 84.000 euro l'anno. Buon lavoro a tutti. E per il resto, non perdere tempo e non farsi distrarre.

Le precisazioni dell'avvocato Castaldo: 

Affida a una nota le sue precisazioni da legale del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l'avvocato Andrea R. Castaldo. "L'indagine risale a 3 anni fa - scrive - il presidente De Luca ha fornito i necessari chiarimenti attraverso la produzione di apposita documentazione nonchè nel corso di un interrogatorio avvenuto peraltro molti mesi prima dello lockdown e non durante esso come erroneamente riportato. La contestazione per cui si procede non riguarda l'ipotesi di abuso di ufficio. Non risponde al vero che i vigili urbani siamo stati 'promossi in Regione'". L'ufficio di diretta collaborazione del presidente della giunta regionale della Campania nell'ambito di una riorganizzazione che ha consentito un risparmio di spesa rispetto alla precedente amministrazione - aggiunge Castaldo - si avvale di collaboratori scelti in base a criteri di fiducia, di autorizzati alla guida, in precedenza in servizio presso il comando di polizia municipale di Salerno. Al fine di evitare ogni strumentalizzazione in considerazione del momento elettorale prossimo, si ribadisce come non vi sia alcuna novità processuale e il procedimento sia del 2017. Si resta sereni e fiduciosi di un esito positivo attesa la piena legittimità e trasparenza delle scelte amministrative degli uffici competenti confidando nella competenza serietà e l'equilibrio della autorità inquirente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona rossa: spostarsi in un altro comune? Per la spesa sì, per il parrucchiere no

  • Litorale di Salerno, spunta la diga soffolta per allungare la spiaggia

  • Salerno si stringe attorno a Carmine Novella, il Capitano ringrazia e promette: "Lotterò a testa alta"

  • Sviene quattro volte in un giorno e gira tre ospedali, poi il decesso: indagati 2 medici

  • "Forza Capitano!": Salerno fa il tifo per Carmine Novella

  • Ictus fulminante: muore a 54 anni il dottor Luongo, il cordoglio del sindaco di Montano Antilia

Torna su
SalernoToday è in caricamento