Politica

Inchiesta "Kamaraton" a Camerota, due consiglieri: "Il Comune si costituita parte civile"

La rinchiesta di Francesco Calicchio e Josè Rafael Saturno è stata protocollata, questa mattina, pressi gli uffici del Municipio

I consiglieri comunali di Camerota, facenti parte del Gruppo Misto, Francesco Calicchio e Josè Rafael Saturno, con nota protocollata oggi al Comune propongono alla Giunta di dare mandato al sindaco Scarpitta, in qualità di rappresentante legale dell’Ente, a costituirsi parte civile nel procedimento penale a carico degli ex amministratori comunali, con affidamento dell’incarico per la tutela delle ragioni dell’Ente a professionista qualificato, esperto e dotato di specifiche competenze nel campo del diritto penale. La vicenda è legata all’inchiesta “Kamaraton” aperta, nei mesi scorsi, dalla Procura di Vallo della Lucania.

La nota

Gli esponenti, nero su bianco, spiegano: “E’ dovere di questa Amministrazione fermi restando, in ogni caso, l’accertamento dei fatti e la presunzione di non colpevolezza sino alla condanna definitiva vigente dal nostro ordinamento giudiziario, affermare e ribadire la cultura e lo spirito della legalità e della lotta alla corruzione, valori cui deve essere inspirata ogni azione pubblica, anche in considerazione dell’incidenza negativa dei fenomeni criminali sul tessuto socio-economico della realtà locale”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta "Kamaraton" a Camerota, due consiglieri: "Il Comune si costituita parte civile"

SalernoToday è in caricamento