Politica

De Luca accelera i tempi sulla decadenza: convocati i capigruppo per la data

Il sindaco e viceministro ha informato il Prefetto del riavvio della procedura che gli farà lasciare Palazzo di Città

De Luca accelera i tempi sulla decadenza dal suo incarico di Primo cittadino. Il sindaco e viceministro, infatti, ha informato il Prefetto del riavvio della procedura che gli farà lasciare Palazzo di Città: ha già fissato per venerdì l'incontro con i capigruppo sulla convocazione del Consiglio Comunale sul tema.

De Luca conta di decadere, infatti, entro fine febbraio: il 23 è termine ultimo per l’emanazione del decreto presidenziale con cui vengono ufficialmente convocati i comizi elettorali. Se il sindaco decade dopo quella data, le elezioni saranno fissate per il 2015: il Comune sarebbe, quindi, retto dal vicesindaco e nulla cambierebbe per la maggioranza.

Intanto, Marco Filippi e Salvatore Tomaselli entrambi Senatori del Partito Democratico, chiedono chiarezza: "La situazione che si è venuta a creare al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non è più sostenibile. Il comportamento del viceministro De Luca impedisce, di fatto, che il governo agisca con efficacia in settori vitali per la ripresa del nostro Paese".

"Al di là degli evidenti problemi di stile derivanti da un accumulo di cariche sulle spalle del viceministro sinceramente incomprensibile, lo scontro che si è aperto sull'assegnazione delle deleghe a De Luca non è giustificabile", aggiungono i parlamentari. I senatori del Pd, infine, chiedono che la questione venga risolta in fretta. Manca poco.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Luca accelera i tempi sulla decadenza: convocati i capigruppo per la data

SalernoToday è in caricamento