Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica Centro

Roscia sull'incompatibilità di De Luca: "Siamo la barzelleta d'Italia"

Anche il capogruppo del Pdl Forza Italia al comune di Salerno Giuseppe Zitarosa interviene sulla questione: "Non si pensi che questa cosa possa giovare doppiamente alla città che è abbandonata"

Lo striscione del Pdl

Il Pdl Forza Italia di Salerno, alla luce degli ultimi sviluppi, interviene nuovamente sulla questione incompatibilità di De Luca. Per il coordinatore cittadino Antonio Roscia: "Grazie ai veri nemici di Salerno ossia coloro i quali credono che questa sia la città meglio amministrata d'Italia,se non d'Europa e del Mondo e che non vedono lo stato cadente delle strutture urbane o le pessime strade che percorriamo, non notano le infinite file del traffico quotidiano, grazie a tutti costoro ora siamo diventati anche la barzelletta d'Italia".

Quindi interviene sulla questione: "Il sindaco De Luca deve dimettersi perchè incompatibile, senza se e senza ma. Lo è anche davanti ad ogni penosa e ridicola pretesa pseudo-giuridica di dilatare nel tempo la sua decadenza. Questa città merita un sindaco a tempo pieno. Ora intervengano le autorità preposte a garantire l'applicazione della legge. Ma soprattutto intervenga la politica, che in questa città è scomparsa, appiattita e prona al volere di un uomo solo al comando - poi conclude - Noi ci siamo, siamo pronti a costruire l'alternativa. Con rispetto per tutti ma senza timore di nessuno".

Sull'argomento interviene anche il capogruppo Forza Italia - Pdl al consiglio comunale Giuseppe Zitarosa: "Il sindaco si sta aggrappando all'ultimo sotterfugio per rimanere in carica sia da sindaco che da viceministro. E non si pensi che questa cosa possa giovare doppiamente alla città che è abbandonata. In un momento di incertezze come questo dobbiamo avere il coraggio di dire la verità: non si può fare il sindaco di una città come Salerno dove lui stesso diceva di lavorare per 20 ore al giorno (compreso sabato e domenica), mentre oggi trascorre l'intera settimana a Roma - poi continua con una stoccata - Lui è stato sfortunato: dal palazzetto dello sport, alla cittadella giudiziaria, da Piazza della Libertà alla stazione marittima, fino al Sea Park. Mi chiedo: sarà sfortunato o è il suo carattere per cui non riesce a fare gioco di squadra? E come mai lo hanno nominato viceministro? - infine conclude - domani il gruppo dei consiglieri comunali ha una riunione di maggioranza con il sindaco, giacché loro dicono di saper suonare anche senza il maestro, lo dimostrino proprio in tale occasione e mettano De Luca di fronte a una scelta: o sindaco o viceministro".

Intanto sui balconi della sede del Pdl Forza Italia spunta un riferimento alla situazione politica nazionale, uno striscione con su scritto: "Salerno con Berlusconi"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roscia sull'incompatibilità di De Luca: "Siamo la barzelleta d'Italia"

SalernoToday è in caricamento