Inquinamento del fiume Sarno, parla Santoro

Dante Santoro: "Invocavamo da tempo una task force su questa piaga del nostro territorio, onore alle Procure, ai Carabinieri, alle guardie ambientali e zoofile ed alle autorità"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Da marzo a maggio scorso i carabinieri della Forestale Campania e del Gruppo Tutela Ambientale di Napoli hanno effettuato controlli sullo stato delle acque, con prelievi di sei campioni in differenti punti del corso d'acqua, ante e post lockdown, nell'area del bacino del fiume Sarno tra le province di Napoli, Salerno e Avellino.

Otto i sopralluoghi effettuati lungo il Sarno e i suoi tributari, unitamente al personale dell'Autorità di Bacino distrettuale dell'Appennino Meridionale, al fine di censire gli scarichi maggiormente impattanti sull'ambiente; 87 le attività produttive controllate e sequestrati, mediante l'apposizione di tappo in cemento, sei scarichi abusivi. Sono stati, inoltre, verificati 26 scarichi di altrettanti impianti, sequestrandone 6; denunciato all'autorità giudiziaria 48 persone ed elevato 15 sanzioni amministrative per un importo pari a circa 40mila euro: "Una grande operazione per scovare chi inquina il fiume Sarno ed ammala la nostra terra e la nostra gente - ha commentato il consigliere comunale e provinciale Dante Santoro - Invocavamo da tempo una task force su questa piaga del nostro territorio, onore alle Procure, ai Carabinieri, alle guardie ambientali e zoofile ed alle autorità che stanno svolgendo un grande lavoro. 48 denunciati e tanti scarichi abusivi scoperti e tappati, possiamo sperare in un futuro migliore con azioni così. Se lo Stato c’è e dimostra di esserci, vinceremo questa battaglia".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento