Scuola, Iannone (Fdi): "Gli insegnanti di religione vanno tutelati"

Il senatore della destra presenta un'interrogazione al ministro dell'istruzione Marco Bussetti per avere delucidazioni anche sul nuovo concorso

Il senatore Iannone

“Gli insegnanti di religione cattolica devono essere tutelati”. Lo sostiene il senatore di Fratelli d’Italia Antonio Iannone, che ha presentato un’interrogazione al ministro dell’istruzione sul nuovo concorso degli insegnanti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La posizione

L’esponente del partito di Giorgia Meloni spiega: “Innanzitutto, negli ultimi anni non è stato bandito alcun concorso. L’ultimo risale al 2005 e ad oggi, con il sopraggiungere dei pensionamenti, la graduatoria, che non era a scorrimento, è quasi esaurita. È quindi necessario indire un nuovo bando e ho presentato in Senato un’interrogazione per conoscere se il ministro dell’istruzione ha intenzione di annunciare un nuovo concorso e i tempi entro cui intende farlo”. Per Iannone, inoltre, sempre agli insegnanti di religione cattolica, “è stato richiesto di essere presenti agli esami conclusivi di terza media, senza però che gli sia permesso di esaminare i ragazzi, né di partecipare col proprio voto per la determinazione della media scolastica. Pertanto, sono obbligati ad esserci, ma a tacere. Come se non bastasse, qualora decidessero di collaborare con la dirigenza scolastica, quindi di ricoprire un secondo ruolo, non possono usufruire dello sgravio di alcune ore in classe e dovranno assumere un doppio incarico: da un lato ricoprire l’incarico assegnato e dall’altra parte svolgere le lezioni”. Di qui l’annuncio: “Ho chiesto al ministro quali determinazioni in merito il governo intende intraprendere per sanare la discriminante e frustrante condizione di questi docenti” conclude Iannone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Salerno non è turistica: ha solo la fortuna di essere tra 2 costiere", la amara denuncia di un lettore

  • Muore folgorata in casa, la difesa dell'elettricista: "Indagate tutti i familiari"

  • Caso sospetto di Covid-19 a Salerno, medico del 118 in isolamento

  • Mare con schiuma gialla e meduse morte tra Pontecagnano e Battipaglia

  • Covid-19, De Luca: "In Campania fatto miracolo". E annuncia: "Vaccino contro tumore"

  • Coronavirus, nuovi 10 contagi in Campania: il bollettino

Torna su
SalernoToday è in caricamento