Giovedì, 18 Luglio 2024
Politica

Movimento per la Sovranità, Annunziata: "Ecco le prime adesioni in provincia di Salerno"

Il segretario provinciale del nuovo partito di Storace e Alemanno annuncia a Salernotoday la linea politica che verrà adottata in vista delle elezioni amministrative e politiche

Il segretario provinciale del Movimento Nazionale per la Sovranità, Francesco Annunziata, sceglie Salernotoday per annunciare la posizione politica del suo partito in vista delle elezioni amministrative e politiche.

Annunziata, perché nasce il Movimento Nazionale per la Sovranità?

“Alla vigilia delle elezioni politiche che segneranno la fine della seconda Repubblica, due movimenti politici di destra – Azione Nazionale e La Destra – si incontrano, insieme a molte altre associazioni e liste civiche, per dare una risposta progettuale all’altezza dei tempi che stiamo vivendo. Un progetto che si basa sulla Sovranità e sull’Identità Nazionale”

Si tratta dell’ennesimo partito della destra italiana?

“No, con il Congresso di fondazione ci poniamo un obiettivo ulteriore e ancora più ambizioso della costruzione della Casa comune della destra: la nascita di un Polo sovranista che sappia raccogliere tutte le forze che, al di là dei vecchi schemi della politica, sono pronte ad affrontare la grande battaglia per restituire all’Italia la sovranità popolare e l’indipendenza nazionale. Oltre alla destra sommersa ci sono tanti elettori che si sono rifugiati nell’astensionismo o nella illusoria protesta del Movimento 5 Stelle, o che ripiegano delusi da vecchie appartenenze di sinistra, che aspettano un messaggio nuovo e veramente coraggioso. A tutti questi italiani dobbiamo parlare con un linguaggio semplice e responsabile di un sogno di riscatto, di rinascita, di lavoro comune, per portare l’Italia fuori da questa interminabile crisi e da ogni destino di declino”  

Su quali ideali si fonda e quali sono i punti programmatici su cui si basa la vostra azione politica?

“Il  movimento si fonda sulle grandi battaglie della Destra Sociale: il presidenzialismo, l’unità nazionale e la solidarietà sociale, l’ordine nella libertà, il lavoro come tassello centrale di ogni politica di sviluppo, la difesa dei redditi popolari e del ceto medio, la tutela della famiglia e del diritto alla vita. Ma c’è un elemento nuovo che si rafforza nelle destre di tutto il mondo: la volontà di riaffermazione della “sovranità”, effetto tanto delle storture della globalizzazione quanto, per noi del vecchio continente, della crisi del modello economicista dell’Unione Europea”

Avete raccolto già adesioni in provincia di Salerno? Ci può fare qualche nome…

“Più che dei singoli, voglio parlare del radicamento territoriale. Il Movimento Nazionale cresce in tutta la provincia (Pontecagnano, Battipaglia, Bellizzi, Montecorvino Pugliano, Olevano, Giffoni Sei casali, Giffoni Valle Piana, Valva, Pisciotta, Castellabate, Sarno). Costituito anche il gruppo di Gioventù Identitaria. Referente provinciale del movimento giovanile è l’amico Mario Pettinati di Pontecagnano. Negli Enti Locali siamo presenti con tre consiglieri comunali”

Quale sarà il vostro rapporto con gli altri partiti di centrodestra (Fi, Fdi-An e Noi con Salvini)?

“Collaborazione e massima disponibilità al dialogo. Ovviamente questo non vuol dire subalternità”.

In vista delle elezioni amministrative del prossimo 11 giugno chi sosterrete?

“Nei quattro comuni superiori ai 15mila abitanti il candidato sindaco che convergere sulle nostre posizioni. Inoltre siamo presenti con nostri riferimenti alle amministrative di Pisciotta e Sant’Arsenio. A Giffoni Sei Casali il MNS sostiene ed appoggia apertamente la candidatura a sindaco di Francesco Munno”

Ultima domanda. Al centrodestra manca ancora un candidato premier. Siete favorevoli alle primarie e voi avete un vostro uomo da far scendere in campo?

“Siamo favorevoli alle primarie di centrodestra”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Movimento per la Sovranità, Annunziata: "Ecco le prime adesioni in provincia di Salerno"
SalernoToday è in caricamento