rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Politica

Politica/Le nostre interviste/ Parla il presidente Salvatore Gagliano

Ex candidato sindaco di Salerno a capo di una coalizione centristra, da pochi giorni è rientrato in Forza Italia per sostenere il nuovo progetto politico di Silvio Berlusconi

Si è candidato sindaco, alle scorse elezioni amministrative di Salerno, a capo di una coalizione centrista raccogliendo quasi 5 mila voti di preferenza ed ora siede tra i banchi del consiglio comunale come esponente di Forza Italia. Salvatore Gagliano, noto imprenditore alberghiero salernitano, ricopre il ruolo di presidente della Commissione Trasparenza a Palazzo di Città.

Qual è il compito più importante della commissione che lei presiede?

“Controllare, fin nei minimi dettagli, tutte le deliberazioni e i provvedimenti amministrativi che vengono prima decisi e poi attuati dall’amministrazione comunale di Salerno. Svolgiamo, dunque, un ruolo di controllo a tutela della trasparenza e della legalità verso i cittadini. Spesso sono loro che ci chiedono chiarimenti su alcune decisioni del Comune”

Dall’inizio della legislatura di cosa vi siete maggiormente occupati?

“Il primo argomento che ho posto all’ordine del giorno sono state le luci d’Artista. Nell’immediato ho recuperato tutta la documentazione necessaria con dati certi sulle spese di questo evento, che ormai caratterizza la nostra città. Poi ci siamo soffermati sulla cessione di alcuni spazi pubblici ad associazioni sportive, alcune delle quali non riuscivano ad ottenere il fitto di nessuna struttura presente nel capoluogo. Abbiamo fatto i dovuti accertamenti e alla fine siamo riusciti a riequilibrare la situazione dando spazio a tutti. Ma..”

Dica presidente

“Vorrei chiarire che tutto ciò è avvenuto anche grazie all’alta funzionalità dei dipendenti del Comune di Salerno che hanno sempre assunto un atteggiamento al di sopra delle parti. Questo va detto con chiarezza”

C’è stato un argomento su cui è nato uno scontro tra maggioranza e opposizione all’interno della commissione?

“Non direi. Anche su temi caldi, come il problema dei prestiti che non venivano bonificati con scadenza naturale ai dipendenti comunali,  siamo riusciti a trovare la quadra. Dopo un approfondimento amministrativo tutto è tornato alla normalità”

Ha mai avuto difficoltà a ricevere documentazioni specifiche dagli uffici di Palazzo di Città?

“Da circa tre anni presiedo la commissione Trasparenza e posso dire con orgoglio di non aver mai avuto alcun problema. I dipendenti comunali sono sempre stati a nostra completa disposizione. Anzi, ciò che ho chiesto mi è sempre stato dato in maniera tempestiva”

Vi siete mai trovati a dover affrontare argomenti non di vostra competenza?

“Ogni tanto succede, ma il nostro compito è quello di verificare se il lavoro dell’attuale amministrazione comunale va avanti in maniera equa e corretta, ma certamente non siamo tenuti a indagare su anomalie di competenza di altri uffici”

Ultima domanda. Perchè ha deciso di tornare in Forza Italia?

"In questi mesi si sta realizzando quello che ho sempre desiderato: la costruzione di una classe dirigente fatta di uomini e donne che fanno politica per passione e non per interesse. Rientro in Forza Italia perché sento e provo le stesse motivazioni di quando entrai in questo grande partito nel 1996. Mi sono sempre rispecchiato nelle idee di questo grande partito. Porterò avanti le posizioni di Fi in consiglio comunale in sintonia con il capogruppo Giuseppe Zitarosa. Fiducia nel mio impegno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politica/Le nostre interviste/ Parla il presidente Salvatore Gagliano

SalernoToday è in caricamento