menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caso Crescent: Italia nostra contesta le nuove verifiche sismiche

Italia Nostra: "Goffo tentativo di mettere riparo alle tante omissioni, sia tecniche che amministrative denunciate, carenze effettivamente emerse nel corso della precedente verificazione disposta dal Consiglio di Stato"

Si è tenuta questa mattina, la seconda seduta delle verifiche disposte dal Consiglio di Stato con ordinanza dello scorso aprile, al cospetto dei professori Achille Paolone e Sebastiano Rampello, della facoltà di Ingegneria della Sapienza di Roma. "La nuova verificazione è basata esclusivamente su una variante in corso d’opera presentata dalla società Crescent al Genio civile, ente che ha addirittura emesso, lo scorso 10 luglio, una nuova autorizzazione sismica", fa sapere Italia Nostra che ha contestato carenze nel contraddittorio delle verificazioni, chiedendo l’annullamento della stessa verificazione. "Non è possibile presentare una variante tecnica in corso d’opera quando le opere sono già state eseguite, anche tenendo in conto il fatto che la nuova autorizzazione sismica in variante è stata rilasciata proprio durante lo svolgersi delle verificazioni", hanno spiegato.

Sempre secondo Italia Nostra, si tratterebbe di un "goffo tentativo di mettere riparo alle tante omissioni, sia tecniche che amministrative denunciate, carenze effettivamente emerse nel corso della precedente verificazione disposta dal consiglio di Stato con l’ordinanza numero 5812". Pertanto, i tecnici di parte e i legali di Italia Nostra non hanno partecipato al sopralluogo presso il cantiere svolto al termine della seduta.

Sugli aspetti sismici e sulle altre questioni tecniche, verranno presentate nuove iniziative il 13 settembre presso il cinema San Demetrio, quando verranno presentate le "innumerevoli irregolarità emerse nel corso dei procedimenti sul Crescent, fatti che hanno portato all’apertura di tre filoni di inchiesta penale che coinvolgono amministratori pubblici, dirigenti comunali, funzionari dell’agenzia del demanio", concludono da Italia Nostra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento