rotate-mobile
Politica

La Fp Cisl in piazza a Roma contro il governo

Nota del segretario provinciale Fp Cisl Salerno

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Domani, 12 luglio 2011, la CISL Funzione Pubblica sarà in piazza a Roma, insieme alla Confederazione davanti al Senato per raccogliere firme a favore dei contratti di lavoro. Il 30 giugno è stata approvata dal Consiglio dei ministri la manovra finanziaria 2012-2014. Il provvedimento segue il giusto obiettivo dell’azzeramento del deficit pubblico entro il 2014, “ma ancora una volta contiene misure restrittive per il pubblico impiego, con il blocco dei contratti pubblici, che non condividiamo affatto – precisa Michele Faiella, sindacalista della CISL Beni Culturali di Salerno.  I lavoratori pubblici non possano pagare per l’irresponsabilità di anni di cattivo uso delle finanze pubbliche. La sostenibilità della spesa pubblica è una priorità indicata dalla Ue e fatta propria dall’Italia, ma non è certo sui salari pubblici, già sottoposti alle limitazioni del d.l. 78/09, che si possono fare risparmi. Anzi, è proprio valorizzando il lavoro pubblico che si deve attivare la leva della ristrutturazione della spesa.  Le risorse, infatti, ci sono: ma vanno trovate nei risparmi e nelle economie di gestione, nella lotta agli sprechi, nel ridisegno dei servizi e nella riqualificazione degli enti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fp Cisl in piazza a Roma contro il governo

SalernoToday è in caricamento