rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Politica

Severino: la Corte Costituzionale esamina la sospensione degli amministratori

L’Avvocatura dello Stato ha chiesto una pronuncia di inammissibilità, ritenendo il ricorso presentato contro la legge Severino infondato

E' fissata al 20 ottobre la data in cui la Corte Costituzionale esaminerà la tanto discussa legge Severino e, in particolare, la sospensione degli amministratori locali nel caso in cui siano colpiti da condanne, anche in primo grado per diversi reati, come corruzione o associazione mafiosa o abuso d’ufficio. Quest'ultimo caso, come è noto, riguarda l’ex sindaco di Salerno, oggi governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca.

E ieri l’Avvocatura dello Stato ha chiesto una pronuncia di inammissibilità, ritenendo il ricorso presentato contro la legge Severino infondato, in quanto il giudice che ha rimesso gli atti alla Corte non sarebbe competente. Intanto, la Cassazione a maggio stabilì che il giudice ordinario, e non quello amministrativo, aveva il diritto di pronunciarsi sull'applicazione della Severino, mentre è stato il Tar Campania a sollevare, nell’ambito del ricorso de Magistris, la questione di fronte alla Consulta. Il 20, insomma, potrebbe rappresentare un giorno importante per De Luca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Severino: la Corte Costituzionale esamina la sospensione degli amministratori

SalernoToday è in caricamento