rotate-mobile
Politica

Caso De Luca, l'orgoglio di Matteo Renzi: "Siamo stati di parola"

Il premier sulla Legge Severino: "Ciascuno di noi, Palazzo Chigi, magistrati, Presidente della Regione, ha rispettato perfettamente la procedura prevista. Adesso che il problema è risolto, tutti al lavoro"

La vicenda De Luca dimostra che siamo persone di parola. Ora se riparte la Campania riparte l’Italia”. Il presidente del consiglio Matteo Renzi, in un colloquio con Il Mattino, torna a parlare del caso politico campano riguardante  il neo governatore Vincenzo De Luca che, dopo essere stato sospeso proprio dal Governo in quanto colpito dalla Legge Severino, a seguito di una condanna per abuso d’ufficio.

Il leader del Partito Democratico rivendica il suo modus operandi e rilancia: “Ciascuno di noi, Palazzo Chigi, magistrati, Presidente della Regione, ha rispettato perfettamente la procedura prevista. Adesso che il problema è risolto, tutti al lavoro. Abbiamo chiuso la settimana con due buone notizie per Caserta e Carinaro, adesso la palla passa al presidente De Luca. Per come lo conosco, credo sia l’uomo giusto in questo momento della vita delle istituzioni campane. E io-  ha concluso - sono pronto a dargli tutto il mio sostegno: perché se riparte la Campania, riparte l’Italia”.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso De Luca, l'orgoglio di Matteo Renzi: "Siamo stati di parola"

SalernoToday è in caricamento