Politica

Bilancio Luci d’Artista, Canoro (GD): "Si consolida il connubio intrattenimento-cultura"

Il responsabile Cultura e Scuola della segreteria provinciale dei Giovani Democratici e vice segretario cittadino elogia i risultati della manifestazione che si sta concludendo in città

Pierluigi Canoro

La dodicesima edizione di Luci d’Artista sta per volgere al termine. La fase di smontaggio dei corpi luminosi è in corso dallo scorso lunedì e proseguirà nei prossimi giorni in tutti i quartieri che sono stati coinvolti nella manifestazione che, anche quest’anno, vanta numeri da record per visitatori e turisti.

Soddisfazione viene espressa anche dal responsabile Cultura e Scuola della segreteria provinciale dei Giovani Democratici e vice segretario cittadino Pierluigi Canoro:

“Quest’edizione di Luci d’artista che volge al termine conferma il connubio intrattenimento-cultura che si va ormai rafforzando di anno in anno con sempre maggiore determinazione, invogliando nei mesi della manifestazione un pullulare di eventi di qualità nella nostra città. Dalla mostra su Leonardo da Vinci a palazzo Fruscione, ai tanti concerti e cori nelle chiese del centro storico; dai numerosi dibattiti e giornate di studio, alla rassegna di spettacoli e laboratori Kids’ White Christmas; da Lumina Minervae, alle iniziative per il ritorno al Museo archeologico provinciale della testa di Apollo e degli altri reperti in mostra in Cina, insieme alla nuova esposizione sul restauro di Ezio De Felice. E poi Linea d’Ombra, Tabulae Pictae alla chiesa dell’Addolorata, la mostra sulla Grande Guerra alla pinacoteca provinciale, le iniziative del FAI nella suggestiva sede di palazzo Pedace, la proiezione del secondo cortometraggio del progetto ‘All’ombra dei luoghi’ al Giardino della Minerva, José Ortega a palazzo Sant’Agostino, i presepi di sabbia nella bella cornice del Museo Diocesano o la mostra Luci e Riflessi promossa dai giovani del Touring Club a Santa Maria de Lama. Davvero un insieme di proposte significativo e di qualità che ha animato la città e ha permesso, a residenti e visitatori, di scoprire o riscoprire tanti luoghi storici e il nostro grande patrimonio culturale. Si consolida, dunque, un positivo indirizzo dell’amministrazione tutta, e in particolar modo del sindaco Vincenzo Napoli e dell’assessore Roberto De Luca che ha seguito in prima persona tante iniziative garantendo il proprio fattivo sostegno. Come si evince da quell’incompleto elenco, inoltre, sono tantissimi i privati e le associazioni culturali che, sempre più, accanto alle varie istituzioni territoriali, decidono di porre in essere eventi durante i mesi di Luci d’artista per contribuire a presentare al meglio la città, arricchendo la manifestazione di proposte interessanti e giovando dei tanti visitatori che accorrono. È questa la via da seguire per costruire durante tutto l’anno una Salerno viva e attraente che sa coniugare la spensieratezza di eventi festosi e la promozione delle proprie bellezze, valorizzando e coordinando i tanti talenti e le energie che in autonomia lavorano con passione per il territorio”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio Luci d’Artista, Canoro (GD): "Si consolida il connubio intrattenimento-cultura"

SalernoToday è in caricamento