Luci, M5S contro De Luca: "La Iren paga il Comune di Torino, a Salerno ha ricevuto 12 milioni"

Il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Gennaro Saiello attacca a muso duro l'amministrazione comunale e la Giunta regionale deluchiane

Grillo e Saiello

Esplode la polemica sui fondi destinati a Luci d’Artista. Ad alzare il tiro è il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Gennaro Saiello che attacca a muso duro sia l’amministrazione comunale di Salerno, guidata dal sindaco Enzo Napoli, che la Regione Campania presieduta da Vincenzo De Luca.

Le critiche

L’esponente grillino spiega: “Oggi scopriamo che mentre per dieci anni Regione Campania e Comune di Salerno hanno versato ben 12 milioni di euro nella casse della Iren, la società che ha sistematicamente vinto l’appalto per l’evento Luci d’Artista, il Comune di Torino, amministrato dalla sindaca M5S Chiara Appendino, i soldi per lo stesso evento li intasca. E a elargirli, come denunciato oggi da Cronache del Salernitano, sarà, paradossalmente, proprio la Iren, la società per il Comune di Torino gestirà ben tre eventi per le festività natalizie. E che verserà nelle casse del Municipio del capoluogo piemontese la somma di trecentottantamila euro, in cambio della massima visibilità e della garanzia di un ritorno di immagine. In soldoni, per Salerno paga la Regione, ovvero i cittadini della Campania, mentre a Torino i soldi li mette la stessa società che si occupa di installare le luci. Società che, giova ricordare, a Salerno, prima di perdere l’ultimo ricorso che ha assegnato per quest’anno l’appalto a una società concorrente, era in palese conflitto di interessi, essendo socia della partecipata comunale Salerno Energia”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di qui la stoccata di Saiello: “Se la filosofia della sindaca Appendino fosse stata applicata anche a Salerno – sottolinea Saiello – i fondi Poc che De Luca ha investito negli ultimi tre anni del suo governo regionale, avrebbero avuto ben altra destinazione, più congeniale alla natura del Programma operativo complementare. Gli oltre nove milioni con i quali De Luca ha foraggiato Luci d’Artista da quando è al governo della Regione, avrebbero potuto finanziare eventi e iniziative su tutto il territorio regionale e non un solo evento nel feudo, tra l’altro, della famiglia De Luca. Né è chiaro quale sia stato il percorso dei fondi investiti per l’evento salernitano, non essendo ancora disponibile alcuna rendicontazione, nonostante l’impegno assunto dalla giunta nel corso di un’audizione in Commissione Trasparenza nel gennaio del 2017” conclude il grillino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: tra ieri e oggi 24 nuovi casi nel salernitano, contagio a Campagna

  • Covid-19: schizzano i contagi nel salernitano, i dati sui ricoveri

  • Covid-19: altri 6 positivi a Pontecagnano, altri 2 contagi a Cava

  • Contagi Covid in aumento, parla De Luca: "Ondata pericolosa in autunno"

  • Covid-19, cinque casi nel comune di Serre. Il sindaco: "Uscite solo se necessario"

  • Blitz antidroga a Scafati: 23 persone in carcere, 13 ai domiciliari

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento