Eboli, M5S chiede aiuto per le fasce deboli con il baratto amministrativo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Posto che:

- l’attuale crisi economica sta creando forti disagi soprattutto alle persone senza lavoro

- la Legge n. 164 del 2014 reca: «Misure urgenti per l'apertura dei cantieri, la realizzazione delle opere pubbliche, la digitalizzazione del Paese, la semplificazione burocratica, l'emergenza del dissesto idrogeologico e per la ripresa delle attività produttive.»;

- la suddetta legge, all’art. 24 “Misure di agevolazione della partecipazione delle comunità locali in materia di tutela e valorizzazione del territorio”, prevede che i comuni possano definire con apposita delibera i criteri e le condizioni per la realizzazione di interventi su progetti presentati da cittadini singoli o associati, purché individuati in relazione al territorio da riqualificare. Gli interventi possono riguardare la pulizia, la manutenzione, l'abbellimento di aree verdi, piazze, strade ovvero interventi di decoro urbano, di recupero e riuso, con finalità di interesse generale, di aree e beni immobili inutilizzati, e in genere la valorizzazione di una limitata zona del territorio urbano o extraurbano. In relazione alla tipologia dei predetti interventi, i comuni possono deliberare riduzioni o esenzioni di tributi inerenti al tipo di attività posta in essere. L'esenzione è concessa per un periodo limitato e definito, per specifici tributi e per attività individuate dai comuni, in ragione dell'esercizio sussidiario dell'attività posta in essere. Tali riduzioni sono concesse prioritariamente a comunità di cittadini costituite in forme associative stabili e giuridicamente riconosciute; 

- l’art. 65 dello Statuto Comunale di Eboli “Iniziativa popolare” prevede che i cittadini , le organizzazioni sindacali e le altre formazioni sociali possano presentare istanze e petizioni e proposte atte a promuovere interventi per la miglior tutela degli interessi della Comunità;

- ogni Amministrazione Pubblica dovrebbe sensibilizzare i cittadini a rispettare e tutelare il territorio in cui vivono, invitandoli anche a migliorare il decoro urbano e che la fattiva collaborazione fra Amministrazione e cittadini rappresenterebbe uno stimolo a diffondere maggiore senso civico e senso di appartenenza;

PREMESSO

Che il Baratto Amministrativo è stata una delle tante proposte del Movimento 5 Stelle in campagna elettorale, ed espressa anche in Consiglio Comunale dal Consigliere di maggioranza C. Busillo a Luglio 2015.

VISTO

Che  proprio in questi giorni gli ebolitani stanno ricevendo posta “indesiderata” dagli agenti della  riscossione, e visto il perdurare della crisi economica che impedisce a molti di onorare i propri debiti nei confronti dell’ente, 

CHIEDIAMO

AL SINDACO  DI IMPEGNARE IL CONSIGLIO  E LA GIUNTA COMUNALE: AL PIU’ PRESTO nella definizione di un Regolamento Comunale che introduca la possibilità del “Baratto Amministrativo” inerente alla collaborazione tra cittadini e amministrazione, e che ne  definisca i criteri, le modalità e le reciproche garanzie. Le attività individuate, a titolo  esemplificativo ma non esaustivo, possono essere indicate tra quelle relative a: manutenzione ordinaria, pulizia e vigilanza dei parchi, giardini ed aiuole e dei luoghi pubblici, assistenza alle scolaresche, ecc. Il sistema di calcolo del valore economico delle ore di lavoro svolte potrà essere attuato in funzione del tipo di incarico e del relativo costo orario.

Attivisti Meetup 5 Stelle Eboli

Arturo Forlano

Marianna Ingenito
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento