menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La delegazione salernitana

La delegazione salernitana

"No alla maternità surrogata": una delegazione di Fi al convegno di Mara Carfagna

Da Salerno sono partiti il responsabile provinciale alla formazione Vittorio Acocella, la coordinatrice regionale del dipartimento Diritti Civili Sonia Senatore, il referente area nord Francesco D'Antuono, e gli esponenti Massimo Perrino e Carmen Fattoruso

Una delegazione di Forza Italia Salerno ha partecipato al convegno “L’industria della maternità surrogata: nuove forme di schiavitù”, voluto con forza dalla deputata salernitana Mara Carfagna, e organizzato dal Dipartimento Diritti Umani e Libertà Civili e dal Dipartimento Scuola e Università di Forza Italia presso la Camera dei Deputati. “Un ulteriore modo per far sentire la nostra voce nella lotta ad una pratica aberrante. Perchè quelle che abbiamo davanti è una vera battaglia che va combattuta a livello trasversale, abbiamo il dovere di chiamare a raccolta esperienze, tradizioni, identità, appartenenze politiche diverse per lottare contro quella che è una vera e propria forma di schiavitù. L’Italia deve essere in prima linea a livello mondiale su questo fronte, Forza Italia lo è, ma non basta, serve che il Governo assuma su di sé questa responsabilità, facendo diventare prioritaria la lotta per i diritti femminili e per la messa al bando universale dell’utero in affitto".

Per l'ex ministro del Governo Berlusconi "la maternità surrogata lede profondamente i diritti umani di donne bambini e non tiene conto del fatto che la donna che presta il proprio utero e che per contratto non sarà la madre del bambino che porta in grembo, non è un mero incubatore e non sarà ininfluente perché tra gestante e nascituro c’è, ed è scientificamente provato, uno scambio continuo di materiale biologico che influisce sullo sviluppo del bambino, creando un legame intimo e vitale strettissimo. Noi - conferma Carfagna - siamo disponibilissimi a collaborare con il Governo su questo tema e continueremo a far sentire la nostra voce iniziando dalla mozione che abbiamo presentato e confidando nella volontà dell’esecutivo di non voler sprecare ulteriori occasioni e di voler fare diventare l’Italia il Paese guida nel contrasto alla maternità surrogata, stilando e proponendo negli ambienti internazionali una convenzione dedicata per la messa al bando universale”.

Da Salerno sono partiti per la capitale, tra gli altri, il responsabile provinciale alla formazione di Fi Vittorio Acocella, la coordinatrice regionale del Dipartimento Diritti Umani e Libertà CiviliSonia Senatore, il referente area nord della provincia di Salerno Francesco D'Antuono e gli esponenti forzisti Massimo Perrino e Carmen Fattoruso.  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Campania verso la zona "arancione", ecco cosa cambia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento