rotate-mobile
Politica

Metrò del Mare, gara andata deserta. Adinolfi (FI): "Non c'è tempo da perdere"

L'europarlamentare salernitana lancia un accorato appello affinchè il servizio di trasporto marittimo sia operativo per la prossima estate

“Inaccettabile ritrovarsi ad aprile di fronte ad una simile paralisi amministrativa, a sole poche settimane dall’avvio della stagione turistica”. È quanto afferma l’europarlamentare di Forza Italia Isabella Adinolfi dopo che la gara per l’affidamento del Metrò del Mare, il servizio di collegamento marittimo tra i porti del Cilento e le città di Salerno e Napoli (oltre a Capri ed alla costiera Amalfitana), è andata deserta.

L'appello

Per Adinolfi "la mancata partecipazione degli operatori alle due gare d'appalto, nonostante l’anticipazione del bando a marzo da parte della Regione Campania, segnala un evidente bisogno di rivedere e migliorare il processo di affidamento” sottolinea l’europarlamentare, che chiede interventi immediati: “Bisogna adottare misure finalizzate a garantire che il servizio non subisca ulteriori ritardi. L'affidamento diretto potrebbe essere una soluzione temporanea, ma è fondamentale che si proceda con trasparenza e si adoperino tutti gli sforzi per garantire un servizio efficiente, sostenibile e conforme alle aspettative dei numerosi turisti che annualmente visitano la nostra splendida regione. Non possiamo permetterci di ripetere gli errori del passato e di compromettere la vitalità economica e l'attrattività turistica della Campania”. Il rischio da evitare, spiega l’europarlamentare, è che si ripeta la situazione della scorsa estate, quando il servizio è stato attivato solo ad agosto. “L'efficienza del Metrò del Mare - conclude Adinolfi - è essenziale per la vitalità economica della regione e la sua capacità di attrarre i visitatori da tutto il mondo. Non c'è tempo da perdere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metrò del Mare, gara andata deserta. Adinolfi (FI): "Non c'è tempo da perdere"

SalernoToday è in caricamento