rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Politica

Metropolitana di Salerno, l'auspicio di Caldoro: "Con intelligenza troviamo una soluzione"

Il governatore campano rivela: "Il Comune di Salerno doveva riprogrammare il sistema su gomma. Ci sarebbe stato qualche sacrificio, non lo ha fatto e mi auguro che lo faccia presto"

Stefano Caldoro rompe gli indugi sulla chiusura della metropolitana di Salerno. E rivela: "Il Comune di Salerno doveva riprogrammare il sistema su gomma. Ci sarebbe stato qualche sacrificio, non lo ha fatto e mi auguro che lo faccia presto. C’era poi l’impegno del
governo, quando era sottosegretario Vincenzo De Luca, ad un aumento dei trasferimenti". Ad un convegno in corso a Napoli, facendo riferimento al protocollo di giugno, alla presenza dell'attuale sottosegretario alle infrastrutture e trasporti De Caro, Caldoro ha ricordato che “la Regione doveva fare delle cose e le ha fatte".

Di qui l'auspicio finale: "Con intelligenza possiamo trovare una soluzione”. Intanto, nel pomeriggio, sarà a Roccadaspide per incontrare i sindaci della provincia di Salerno che si sono opposti al ricorso presentato proprio da De Luca contro la Regione per la vicenda dei finanziamenti europei.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana di Salerno, l'auspicio di Caldoro: "Con intelligenza troviamo una soluzione"

SalernoToday è in caricamento