menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Metropolitana, Forza Italia insiste: "La colpa non è della Regione"

Roscia: "La Metropolitana chiude perché il Governo nazionale, nella funzione del Ministero dei Trasporti, non adegua le risorse statali da trasferire alla Regione Campania"

"Era prevedibile che il sindaco di Salerno, Vincenzo De Luca, di fronte alla chiusura della Metropolitana di Salerno, provocasse una bagarre con il solo scopo di sollevare un polverone mediatico e tribunizio per nascondere la realtà dei fatti": queste le parole di Antonio Roscia, coordinatore cittadino di Forza Italia agli attacchi mediatici di De Luca. "Non esiste alcuna lite in atto da parte della Regione Campania verso il Comune di Salerno come da parte di Forza Italia verso il Partito Democratico. Questo semplicemente perché le risse non sono Politica. Forza Italia è dalla parte di Stefano Caldoro perché Caldoro è dalla parte di Salerno, la parte giusta",  precisa Roscia.

"La verità – sottolinea - è che la Metropolitana chiude perché il Governo nazionale, nella funzione del Ministero dei Trasporti, non adegua le risorse statali da trasferire alla Regione Campania onde poter consentire l'inserimento perfetto della Metropolitana di Salerno nel contratto di servizi, così come previsto dall'art. 5 dell'Accordo di Programma stipulato e firmato tra Regione, Comune, Ferrovie e Governo il 6 Giugno del 2013, paradigma giuridico della vicenda. L'articolo 5 è quello relativo alle spese per la linea, laddove si legge che alle necessità finanziarie derivanti dalla messa in esercizio si farà fronte nell'ambito del contratto di servizi che la Regione stipulerà con l'azienda dei trasporti , con conseguente adeguamento delle risorse statali alla Regione per tale servizio di Tpl, nell'ambito delle vigenti norme di legge”. Secondo Roscia, "senza adeguamento delle risorse statali alla Regione da parte del Ministero dei Trasporti, la Regione non può dar luogo al futuro (stipulerà) contratto di servizi regionale in cui inserire la Metropolitana di Salerno. Cosa c'entra la Regione Campania ? Nulla. Quali colpe ha la Regione Campania ? Nulla. Perché invece non si critica il Ministero dei Trasporti del quale per mesi è stato sottosegretario viceministro proprio Vincenzo De Luca? La Regione Campania di Stefano Caldoro aveva l'obbligo di inserire, a norma dell'art. 3 dell'Accordo di Programma, la Metropolitana di Salerno nel sistema ferrato regionale e lo ha fatto, nonostante come da previsioni Salerno non abbia rimodulato il rapporto ferro/gomma. Questa è la verità".

Intanto, il consigliere FI Giuseppe Zitarosa incalza: "Troppo facile prendersela col partito opposto. De Luca accetti nostra proposta di coinvolgere il Ministero dei Trasporti. Tutti sapevamo che le risorse disponibili per la metropolitana sarebbe state sufficienti fino al 31 marzo. Un epilogo già annunciato a cui non è detto non si possano far confluire nuovi fondi. Ma De Luca deve coinvolgere il Ministero dei Trasporti e fare la sua parte. Noi di Forza Italia diciamo all'accordo quadro che coinvolge Comune, Regione, Ministero. Ma diciamo no a questo accanimento a fini elettoralistici di De Luca nei confronti della Regione che, anzi, ha anticipato i fondi affinché il servizio potesse avviarsi", ha concluso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cronaca

Salerno: San Matteo ed il Miracolo della Manna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento