Politica

Metropolitana, il centrodestra sfida Landolfi: "Lo accompagnamo noi in Procura"

Gli esponenti dell'opposizione rispondono con durezza ai continui attacchi del primo cittadino Vincenzo De Luca e soprattutto del segretario provinciale del Pd

Il centrodestra sfida il Partito Democratico, reo di aver tappezzato la città di manifesti contro Forza Italia in merito alla chiusura della metropolitana cittadina e di denunciare da tempo "l'interruzione di un pubblico servizio" da parte della Regione. Questa mattina i gruppi consiliari dell’opposizione hanno sottoscritto un documento politico stuzzicando il partito del sindaco De Luca. “Ribadiamo fermamente la nostra convinzione che la metropolitana, sebbene realizzata in difformità a quanto previsto negli anni ’90 e si siano irresponsabilmente persi ingenti finanziamenti per il suo prolungamento,  rappresenti uno strumento importante per il trasporto pubblico urbano" si legge nel documento. .

"Apprendiamo - continuano gli esponenti dell'opposizione - che il segretario del Pd, Nicola Landolfi, ravviserebbe nel “blocco della Metropolitana” l’interruzione di un pubblico servizio”. Di qui l’attacco: “Invitiamo il responsabile del Pd, pertanto, a recarsi in Procura portando con sé l’accordo di programma sottoscritto dal Ministero, Regione e Comune, al fine di chiedere di verificare se esistano i presupposti del reato paventato e quali Istituzioni, avendo disatteso il richiamato documento, sarebbero responsabili di aver chiuso la Metropolitana e di aver interrotto  il pubblico servizio. Ci chiami Landolfi! Lo accompagneremo volentieri, al fine di fare chiarezza e di far emergere responsabilità, incapacità e verità”. A firmare il documento: il capogruppo di Fi Giuseppe Zitarosa, i consiglieri della lista Pdl-Arechi Raffaele Adinolfi e Nobile Viviano, il capogruppo del Nuovo Centrodestra Roberto Celano e il portavoce cittadino di Fratelli d’Italia Rosario Peduto

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metropolitana, il centrodestra sfida Landolfi: "Lo accompagnamo noi in Procura"

SalernoToday è in caricamento