Bilotti (M5S): "Bene la riduzione della capienza dei mezzi del trasporto pubblico"

La deputata plaude alla misura annunciata dal premier. Nei giorni scorsi aveva presentato un'interrogazione parlamentare per sollecitare un intervento

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

"La riduzione al 50 per cento dei limiti di capienza dei mezzi di trasporto pubblico locale farà sentire in maniera significativa i suoi effetti positivi in Campania". Lo dichiara la deputata Anna Bilotti, plaudendo al provvedimento annunciato oggi dal presidente Giuseppe Conte nel suo intervento alla Camera. La parlamentare del Movimento 5 Stelle aveva presentato nei giorni scorsi un'interrogazione parlamentare in cui sollecitava un intervento proprio sul trasporto pubblico locale, evidenziando il rischio che su autobus e treni regionali le norme di prevenzione del contagio da Covid-19 fossero derogate al punto da mettere a rischio la salute dei cittadini. "La capienza dei mezzi all'80 per cento era stata prevista nel Dpcm del 7 settembre come estrema ratio, qualora le Regioni non fossero state in grado, diversamente, di garantire il servizio – ricorda Bilotti – ma in territori come la Campania, che nel settore dei trasporti soffre di carenze ataviche, questa eccezione è divenuta a tal punto una regola che abbiamo assistito con frequenza preoccupante alle scene di passeggeri accalcati su bus e vagoni ferroviari". Alla luce di ciò, l'interrogazione chiedeva alla ministra dei Trasporti, Paola De Micheli, come si intendesse intervenire affinché le carenze strutturali di alcuni sistemi regionali di trasporto pubblico locale non pregiudicassero i livelli minimi di contenimento della diffusione del Covid-19. "Oggi non posso che accogliere con favore la misura annunciata del premier Conte – sottolinea la deputata – Una misura che specie in Campania ci consente di sottrarre terreno alla diffusione del virus".

Torna su
SalernoToday è in caricamento