rotate-mobile
Politica Valle dell'Angelo

Aumenta la microcriminalità a sud di Salerno: Iannuzzi scrive al Prefetto

Il consigliere provinciale del Pd: "Cresce a dismisura il numero di furti in casa, rapine, truffe ad anziani, furti nelle masserie, nelle case di campagna"

La microcriminalità sta aumentando a dismisura nella zona sud della provincia di Salerno. A denunciarlo è il consigliere provinciale e sindaco di Valle dell'Angelo Salvatore Iannuzzi, che ha inviato una lettera al Prefetto Gerarda Maria Pantalone,  per programmare un incontro, allargato alle forze dell’ordine per discutere su come rafforzare la sicurezza in questa parte del territorio salernitano. “Il numero di famiglie che lamenta un grave disagio psico – sociale, indotto da  una recrudescenza della microcriminalità, risulta essere in costante crescita. Il fenomeno – spiega - è rilevato in maniera sempre più significativa anche nelle piccole comunità dell’entroterra salernitano(vedi ad esempio i piccoli comuni della Valle del Calore,Cilento, Alburni,Vallo di Diano )”.  

Poi Iannuzzi aggiunge: “A contesti “rurali” connotati da spopolamento e da una popolazione sempre più eterogenea, sia dal punto vista sociale che culturale,  si associa, sovente, un aumento di  microcriminalità: furti in casa, rapine, truffe ad anziani, furti nelle masserie, nelle case di campagna ecc..". Per l'esponente del Pd “tale condizione non solo compromette i timidi tentativi di sviluppo economico – turistico dei territori più periferici, ma  annulla, di fatto, i diritti fondamentali ad un esistenza sicura di tante famiglie”. Alla luce di tanto Iannuzzi chiede al Prefetto “di voler programmare un incontro interistituzionale, allargato alle forze di polizia nazionali e locali, insistenti nel territorio provinciale,inteso, previa analisi della realtà anzi descritta, ad attivare azioni capaci di garantire, in modo duraturo e permanente, la sicurezza dei cittadini  dell’entroterra”.

Di qui la conclusione: “Le iniziative di contrasto alla microcriminalità attivate dalle istituzioni contraenti il patto potrebbero svolgersi attraverso la regia di codesta Prefettura. Misure strutturali di controllo capillare e integrato del territorio, unitamente ad opportune azioni di profilassi, potranno restituire serenità e sviluppo ai territori più periferici dell’ universo salernitano”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumenta la microcriminalità a sud di Salerno: Iannuzzi scrive al Prefetto

SalernoToday è in caricamento