Monumento dei Caduti a Salerno, l'omaggio del Movimento Nazionale

“Un gesto doveroso, un ricordo perenne per i nostri connazionali che, con il loro estremo sacrificio e la vittoria, tennero alta la bandiera e l’onore della nostra amata Patria", commenta Ciro Picariello

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

“Il Piave mormorò, non passa lo straniero!” riporta il volantino lasciato dai militanti del Movimento Nazionale – La rete dei Patrioti, in onore dei nostri caduti presso il monumento dedicato della città di Salerno. “Un gesto doveroso, un ricordo perenne per i nostri connazionali che, con il loro estremo sacrificio e la vittoria, tennero alta la bandiera e l’onore della nostra amata Patria.” - commenta Ciro Picariello responsabile provinciale del movimento. “Il nostro gesto vuole spronare in nome di quel ricordo tutti coloro che, ancora oggi, sentono il dovere di mettersi in gioco e lottare contro tutto ciò che è dannoso alla sopravvivenza della nostra terra: l’immigrazione selvaggia; la dittatura finanziaria internazionale; la islamizzazione delle nostre città; le false opposizioni; le organizzazioni mondialiste ed antinazionali.” - prosegue Picariello, e conclude - “Difendere la nostra Italia culturalmente e storicamente è un dovere ed un diritto di tutti gli italiani.

Gli eroi e i campi di battaglia sono cambiati, ma la guerra rimane, oggi come ieri! 

Eroi sono tutte le prime linee nei nostri ospedali, i commercianti, le partita iva, i ristoratori e tutti coloro che oggi lottano per il bene comune e per la stessa sopravvivenza delle loro famiglie.”

Ad oggi, a tutti gli effetti, MN è in prima fila con tutti gli italiani che intendono lottare per la libertà della Patria e che per questo vogliono voltare pagina.

Ciro Picariello 
Responsabile Movimento Nazionale – provincia di Salerno

 

Torna su
SalernoToday è in caricamento