Mercoledì, 19 Maggio 2021
Politica

Morte Antonietta Rega a Scafati, il commento di Enzo Rivellini

L'eurodeputato del PPE ringrazia Stefano Caldoro per la risposta sulla vicenda relativa al tragico decesso della donna 83enne di Striano, morta presso l'ospedale di Scafati

Il Mauro Scarlato di Scafati

"Ho ricevuto oggi (ieri, ndr) la risposta del commissario alla sanità Caldoro e del sub-commissario Morlacco in relazione alla vicenda della donna 83enne di Striano deceduta dopo un’odissea in tre ospedali (Sarno, Nocera e Scafati). La lettera, tra l’altro, sollecita maggiore chiarezza rispetto alle mie affermazioni sul funzionamento della TAC presso l’ospedale di Sarno, che visitai nel 2008 e che sono tornato a visitare nei giorni scorsi. Ringrazio Caldoro per la risposta ma credo che, non per me ma per i parenti della signora 83enne deceduta e per i pazienti, debba pretendere dai suoi tanti consulenti (che tranne che nei loro “feudi” mai girano negli ospedali) risposte concrete sul diritto costituzionale all’assistenza dei campani. Ringrazio oltre a Caldoro anche Morlacco, per aver finalmente battuto un colpo" così Enzo Rivellini, eurodeputato del PPE/Mezzogiorno di Fuoco, relativamente al caso del decesso di Antonietta Rega, avvenuto presso l'ospedale di Scafati lo scorso mese di luglio.

Rivellini ha però chiesto al presidente della regionale che sia fatta chiarezza su quanto accaduto. La donna si era recata presso l'ospedale di Scafati dopo essere stata anche a Sarno e Nocera Inferiore. Sul caso si espresse anche il sindaco scafatese Pasquale Aliberti, così come il consigliere regionale del Pd Gianfranco Valiante.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morte Antonietta Rega a Scafati, il commento di Enzo Rivellini

SalernoToday è in caricamento