Domenica, 16 Maggio 2021
Politica

Salerno, il Movimento Cinque Stelle contro gli "ingressi facili"

Il Movimento Cinque Stelle Salerno, in una nota, spiega di aver appreso dell'interessamento di un consigliere provinciale ad entrare nelle fila del movimento grillino e di respingere la proposta. I dettagli

Una iniziativa del Movimento 5 Stelle Salerno

Il Movimento Cinque Stelle Salerno chiude le porte ad "ingressi facili" nelle sue fila. In una nota pubblicata sulla pagina facebook del movimento salernitano si legge quanto segue: "Riceviamo una nota inviata al gruppo attivo del Movimento Cinque Stelle Campania. Nella nota si parla di interessamento al Movimento da parte di uno gruppo composto da un consigliere della provincia di Salerno (che ha ricoperto funzioni amministrative anche a Cava de' Tirreni) e da una “flotta” di una ventina di associazioni che “fanno capo a noi”.

NO AD INGRESSI "FACILI" - Da qui la replica del Movimento Cinque Stelle salernitano: "Scopo precipuo del Movimento è il cambiamento radicale di una visione della politica basata sul concetto di “capo” e sui “pacchetti di voti” a conferma del famoso motto Ognuno vale uno! L’appartenenza o meno al Movimento si stabilisce naturalmente dopo un percorso di mesi e anni di partecipazione e attività su iniziative concrete legate al territorio e decise durante assemblee pubbliche e aperte a tutti i cittadini".

NO AL CONSIGLIO PROVINCIALE - Il consiglio provinciale, per il Movimento, è una conditio sine qua non al rovescio: "Il fatto stesso che un cittadino sia stato eletto nel consiglio provinciale (ente che il Movimento intende abolire ed è il motivo per cui nessuno di noi si è mai candidato alle elezioni del consiglio provinciale) lo pone in opposizione di fase con la vibrazione che caratterizza il Movimento cinque stelle. Quindi chiunque sia stato eletto in una lista di un qualsiasi partito è automaticamente escluso dalla possibilità di una candidatura a qualsiasi livello con il Movimento Cinque Stelle. Questo per effetto di quelle poche regole di buon senso di cui ci siamo dotati e che sono proprio quelle caratteristiche che rendono tanto eccezionale il movimento stesso".

OBIETTIVO TRASPARENZA - "Un’altra delle caratteristiche degli eletti attraverso le liste civiche certificate del Movimento Cinque Stelle - si legge ancora nella nota - è la trasparenza e la rendicontazione ai cittadini di tutto quanto accade al suo interno e il confronto prima e dopo la seduta con il gruppo attivo e tutti i cittadini interessati.
Il Movimento Cinque Stelle è solo un mezzo per rendere la politica trasparente e veramente vicina ai cittadini, che rifiuta ogni genere di finanziamento pubblico (il movimento ha rifiutato 1 milione e 600mila Euro per le elezioni regionali del 2010) e che rendiconta online qualsiasi introito percepito dai propri eletti e rinnova il mandato agli stessi con cadenza annuale valutandone l’operato durante l’assemblea degli attivi".
 
UN NUOVO GRUPPO A CAVA - "Intendiamo ribadire che la nostra disponibilità al dialogo è un conto ma altro è l’apertura a forze o persone che non rispecchiano il nostro modo di intendere la politica che è da noi intesa solo ed esclusivamente come servizio civile temporaneo per la propria comunità. Nei giorni scorsi un gruppo di cittadini di Cava dei Tirreni si è riunito per iniziare un percorso a cinque stelle. Erano presenti una cinquantina di persone che si incontreranno periodicamente per fare qual percorso partecipato tanto vitale per il Movimento" concludono i "grillini" nella nota online.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salerno, il Movimento Cinque Stelle contro gli "ingressi facili"

SalernoToday è in caricamento