Domenica, 14 Luglio 2024
Politica Torrione / Largo Antonio Santelmo

Ultima chiamata per #restiamo“Umani”: i no Green pass si incontrano in piazza Santelmo e danno appuntamento all'anno nuovo

Domenica 19 dicembre a largo A. Santelmo (zona Torrione Salerno) tornano in piazza i manifestanti

Domenica pomeriggio, 19 dicembre in largo A. Santelmo, tornano in piazza i cittadini che dicono "No al Green Pass base o Rafforzato, no all’Obbligo Vaccinale, al “Siero Genico Sperimentale” somministrato anche ai Bambini, agli Hub vaccinali nelle Scuole, alla proroga dello “Stato di Emergenza”, al Caro Vita e alle Delibere Regionali più restrittive delle disposizioni governative".

La nota

Si fa reclamo sul Green Pass Base e Rafforzato, perché non si può avere una Libertà a “tempo o condizionata” senza aver commesso nessun reato!

Si fa reclamo sull’Obbligo Vaccinale, perché il lavoro è nobile e non va “ricattato”! Si fa reclamo sul siero genico sperimentale, ovvero il Vaccino somministrato ai Bambini, perché  non si può minimamente pensare di procedere con una vaccinazione di massa ignorando anche un solo caso di reazione avversa a medio breve o lungo termine, in quanto, l’inizio sperimentazione "….del vaccino per età  5/ 11 anni è datata 24 marzo 2021 con conclusione del trial clinico,  23 luglio 2024…" dichiarazioni Dott. Frajese Giovanni endocrinologo. Il 15 dicembre ci sono state le prime 5 vaccinazioni di bambini italiani di età sei e nove anni a Roma, con tanto di operatori sanitari in festa, clown e foto ricordo. Affermiamo con forza che non basterà un attestato di coraggio per la prova sostenuta, non serviranno medaglie al valore a questi bambini e ai propri genitori, ma la Verità e le Certezze che ad oggi non abbiamo! 

Le conclusioni dei manifestanti:

Si fa reclamo sulla proroga dello Stato di emergenza, perché con il Recovery Plan si vedono investiti 74,3 miliardi per la Transizione Ecologica, 48,7 miliardi per la Digitalizzazione, 27,7 miliardi per le Infrastrutture , 19,2 miliardi per l’Istruzione, 17,1 miliardi per Parità di Genere e solo 9 milioni per la Sanità !

Ci si chiede, con questi investimenti, come si pensa di contrastare la cosiddetta “emergenza sanitaria”?  Si fa reclamo per il Caro Vita che avanza vertiginosamente, perché i “nuovi poveri”, vedono proroghe su tutto, ma mai la deroga sulle cartelle esattoriali, tasse e utenze da pagare: da due lunghi anni se non si è morti di Covid tra poco si morirà di fame! Si fa reclamo per le Delibere Regionali più restrittive delle disposizioni governative, perché dopo due anni di pandemia e con la maggioranza della popolazione vaccinata, stare ancora con le mascherine all’aperto, il distanziamento sociale, i Green Pass base e anche rafforzato, i protocolli rigidissimi, le zone colorate, il rischio lockdown, e poter consumare solo acqua da asporto… tutto ciò si commenta da solo!
                                                                                                                                                    


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultima chiamata per #restiamo“Umani”: i no Green pass si incontrano in piazza Santelmo e danno appuntamento all'anno nuovo
SalernoToday è in caricamento