Nocera Superiore: FdI contro l'aumento della Tari

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Monta la protesta dei cittadini di Nocera Superiore contro l’aumento indiscriminato della Tari. E parte della minoranza accusa l’amministrazione per un provvedimento contro il quale ha espresso voto contrario in Consiglio Comunale, fin dal settembre 2019. I Consiglieri Comunali di minoranza Giuseppe Fabbricatore, Franco Pagano, Carmine Amato, Francesco Saverio Minardi e Rosario Danisi hanno espresso la propria vicinanza ai cittadini di Nocera Superiore che questa mattina, rispettando le misure anti-Covid, si sono recati presso la Casa Comunale per chiedere conto degli aumenti indiscriminati della Tari.

I Consiglieri di opposizione, già nel corso del Consiglio Comunale del settembre 2019, avevano votato contro l’aumento della Tari e la gestione della raccolta differenziata, esprimendo più di un dubbio sulla modalità “porta a porta” che ha causato aumenti a carico dei cittadini. Nocera Superiore è da tempo un paese virtuoso in termini di raccolta differenziata e non v’era alcuna necessità di modificarne il sistema. E anche nell’ultimo Consiglio Comunale del 25 settembre u.s., durante il quale sono stati approvati gli ultimi aumenti e il regolamento Tari, parte della minoranza consiliare ha espresso voto contrario. La maggioranza, tuttavia, non si è affatto preoccupata di trovare un rimedio, visto anche il periodo che stiamo attraversando.

Torna su
SalernoToday è in caricamento