menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Noi con Salvini scende in campo contro le "teorie gender"

Chiara Ferrara coordinatrice salernitana del movimento giovanile del partito legata al leader della Lega, spiega: "Nei prossimi giorni partirà la mobilitazione contro l'insegnamento delle teorie cosiddette gender nelle scuole"

Noi con Salvini scende in campo con una mobilitazione contro l'insegnamento delle teorie geneder nelle scuole. Chiara Ferrara, infatti, coordinatrice salernitana del movimento giovanile del partito legata al leader della Lega, spiega: "Nei prossimi giorni partirà la mobilitazione del nostro movimento contro l’insegnamento delle teorie cosiddette gender nelle scuole salernitane di ogni ordine e grado".

"La scelta di una forte mobilitazione è maturata nella consapevolezza che ci troviamo di fronte ad una vera e propria emergenza educativa, in particolare per quanto attiene alle tematiche dell’affettività e della sessualità - continua Ferrara - Attualmente questi progetti educativi vengono spesso presentati e programmati negli istituti scolastici richiamando l’esigenza di lottare contro ogni discriminazione. In realtà il concetto generico di non discriminazione nasconde molto spesso la volontà chiara e fortemente ideologizzata di procedere secondo altre ed aberranti direttrici quali la negazione della naturale differenza sessuale e la sua riduzione ad un fenomeno culturale che si presume obsoleto, la libertà di identificarsi in qualsiasi genere, indipendentemente dal proprio sesso biologico, l’equiparazione di ogni forma di unione e di famiglia e la giustificazione e normalizzazione di quasi ogni comportamento sessuale".

"Tutto ciò - continua la coordinatrice del movimento giovanile di Noi con Salvini - come già avvenuto in altri paesi dove simili strategie educative sono da tempo applicate, ha già causato un processo di sessualizzazione precoce della gioventù, che ha portato poi ad un aumento degli abusi sessuali, alla dipendenza dalla pornografia, all’attività sessuale prematura con connesso aumento di gravidanze e aborti già nella prima adolescenza, all’aumento preoccupante dei casi di pedofilia. Noi ci opporremo a questo scempio, per tutelare le famiglie italiane e garantire la crescita culturalmente sana della nostra gioventù, una gioventù - conclude Ferrara - che il Potere cerca costantemente di anestetizzare nel nichilismo imperante, sperando di fermare così ogni possibilità di vero cambiamento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento