Novi Velia, la Cassazione: Ricchiuti incompatibile

L'esponente centrista non poteva ricoprire sia l'incarico di sindaco che di consigliere regionale

Maria Ricchiuti

La Corte di Cassazione pone fine alla questione giudiziaria legata all’incompatibilità del consigliere regionale Maria Ricchiuti, ex sindaco di Novi Velia sfiduciato il 14 giugno 2017 dai consiglieri della sua stessa maggioranza insieme a quelli dell'opposizione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La polemica

La vicenda - riporta Infocilento - risale a tre anni fa quando, all’indomani dell’elezione alla Regione Campania, alcuni consigli comunali di minoranza posero il problema durante un consiglio comunale e poi dinanzi ai giudici che, nel gennaio 2017, emanarono una sentenza (Corte d’Appello di Salerno) a favore dell’ex prima cittadina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo con la febbre: la mamma non aspetta il tampone e lo porta in ospedale, entrambi positivi

  • Sorpresa nel Cilento, avvistato lo yacht "T.M Blue One” di Valentino

  • Covid-19: positivo anche un vigile collegato ai casi di Pontecagnano, sospetto di contagio a Cava

  • Covid-19: in aumento i positivi in Campania, 23 nuovi contagi

  • Covid-19: 5 nuovi contagi in Campania, oggi 2 positivi ad Eboli

  • Covid-19, salgono i contagi in Campania: 14 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
SalernoToday è in caricamento