Protesta operai forestali, Paolo Russomando: "Piena solidarietà"

Comunicato stampa del sindaco di Giffoni Valle Piana

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Questa mattina il Primo cittadino Paolo Russomando ha preso parte al tavolo istituzionale presso la Prefettura di Salerno sulla vicenda dei circa 5mila operai idraulico-forestali della Campania che rischiano di perdere il posto di lavoro.

“Non è assolutamente possibile l’ipotesi di una regione senza gli operai idraulico-forestali delle Comunità Montane. Per chi è amministratore locale conosce bene il loro valore e la loro importanza: sono le sentinelle della montagna – dichiara il Sindaco Paolo Russomando – Senza il loro contributo si rischia di perdere quella miriade di interventi di risanamento e di bonifica delle montagne che rappresentano l’unico antidoto ai gravi disastri ambientali che hanno investito nel passato la Campania. Il Governatore Stefano Caldoro deve far valere il suo ruolo istituzionale e mostrare carattere nelle sedi istituzionali opportune per ottenere i soldi dei fondi Fas che salverebbero i livelli occupazionali, garantirebbero la sicurezza delle nostre montagne e non verrebbero dirottati al Settentrione, come per le “quote latte”, per far felice la Lega Nord”.
 

Torna su
SalernoToday è in caricamento