Politica

Operazione "Perseo", colpo di scena: Anastasio lascia il Comune di Pontecagnano

Questa mattina il consigliere comunale ha protocollato le sue dimissioni: "I motivi che mi hanno spinto a prendere questa decisione sono l'amore per i miei cari, gli impegni lavorativi e la voglia di affrontare serenamente le mie vicende giudiziarie"

Nonostante il Prefetto di Salerno, lo scorso 5 giugno, abbia emesso il provvedimento di revoca della sospensione dalla carica di consigliere comunale, Antonio Anastasio ha deciso comunque di lasciare l’assise municipale di Pontecagnano Faiano. Questa mattina, infatti, ha protocollato una lettera direttamente negli uffici del Comune: “Con questa missiva intendo comunicarvi le mie dimissioni irrevocabili dalla carica di consigliere comunale. I motivi che mi hanno spinto a prendere questa decisione – spiega - sono in primis l'amore per i miei cari, gli impegni lavorativi e la voglia di affrontare serenamente le mie vicende giudiziarie. Sono stato orgoglioso di aver ricoperto questa carica e di essermi impegnato nei limiti delle mie possibilità nel solo interesse della comunità”.

La vicenda giudiziaria.  Il consigliere comunale era stato coinvolto di recente nell'inchiesta "Perseo". Si era avvalso della facoltà di non rispondere, presentando, tuttavia, una propria memoria difensiva nella quale ha di fatto respinto anch'egli tutte le accuse. Secondo le accuse del sostituto procuratore dell'Antimafia, Marco Colamonici, Anastasio sarebbe stato il referente politico del gruppo criminale Bisogni-Mogavero, che sarebbe dovuto diventare sindaco durante l'ultima tornata elettorale. L'ex esponente dell'assise di Pontecagnano si trovava agli arresti domiciliari ad Ostuni, in Puglia. Assistito dagli avvocati difensori Antonio Boffa e Giuseppe Della Monica, Anastasio aveva anche precisato che il rapporto con Salvatore Arena era di natura politica e di amicizia, avendo entrambi militato in passato nell'Udeur. Ha poi aggiunto di non escludere di aver aiutato lo stesso Arena in campagna elettorale per il consiglio regionale. Il contributo però sarebbe stato "esclusivamente politico".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Perseo", colpo di scena: Anastasio lascia il Comune di Pontecagnano

SalernoToday è in caricamento