menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I cosentiniani appoggiano De Luca, Carfagna: "Non gli imbarazzavano i loro voti?"

La leader salernitana di Forza Italia: "Quello di De Luca è un gesto da politico politicante che i campani non meritano. Bene ha fatto Raffaele Fitto a prendere le distanze dal senatore D'Anna"

Una lista, denominata Patto per la Campania, sosterrà molto probabilmente la candidatura di Vincenzo De Luca a presidente della Regione Campania. E - da quanto si apprende - sarà composta da politici di area centrodestra ed in particolare vicini all'ex coordinatore del PdL Nicola Cosentino, attualmente in carcere con l'accusa di concorso esterno in associazione camorristia per presunti rapporto con il Clan dei Casalesi. Alla lista, infatti, stanno lavorando un cosentiniano doc, il senatore Vincenzo D'Anna, eletto con il Popolo della Libertà ed attualmente membro del gruppo Gal, e il consigliere regionale Carlo Aveta eletto con La Destra di Storace nella coalizione di Caldoro.

Una scelta politica chiara e netta, mai smentita dai diretti interessati, che ora spinge la coordinatrice salernitana di Forza Italia Mara Carfagna a chiedere a De Luca: “I voti della Destra di Storace e quelli di Vincenzo D’Anna non gli creano alcun imbarazzo? Evidentemente no. Allargare il perimetro elettorale in questo modo significa abdicare ai valori, alle idee e cercare la vittoria a tutti i costi e qualsiasi prezzo. Quello di De Luca - aggiunge - è un gesto da politico politicante che i campani non meritano. Bene ha fatto Storace a chiarire la posizione del suo movimento con fermezza e rapidità, mentre Raffaele Fitto ha preso le distanze dal Senatore D’Anna e oggi ‘senza se e senza ma’ ha detto che tutti abbiamo il dovere di sostenere la speranza che Stefano Caldoro ha restituito alla Campania. Non basta però. Ora tocca a noi, con Caldoro, sviluppare un’idea di futuro condivisa, inclusiva e capace di ridare dignità e fiducia alla gente. Ora, dopo avere messo in sicurezza la Campania, dobbiamo darle un futuro e non credo possano farlo gli stessi che l’avevano gettata nel baratro” conclude Carfagna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento