Area Dem si prepara alle regionali: ecco i salernitani alla corte di Franceschini

A Cortona, dove si è svolta una kermesse organizzata proprio dal ministro Franceschini, c’erano anche diversi esponenti del Pd della provincia di Salerno

Franceschini con gli esponenti salernitani

Sono pronti ad affrontare le prossime elezioni regionali 2020: i rappresentanti dell’Area Dem all’interno del Partito Democratico, insieme al neo ministro dei beni culturali Dario Franceschini, si apprestano a portare avanti i progetti politici del territorio, sostenendo la candidatura di Vincenzo De Luca o, anche, di chi verrà fuori da un possibile accordo con il Movimento 5 Stelle.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I presenti

A Cortona, dove si è svolta una kermesse organizzata proprio dal ministro Franceschini, c’erano anche il consigliere regionale del Pd Tommaso Amabile, l’ex deputato Tino Iannuzzi ed il consigliere provinciale e sindaco di Bracigliano Antonio Rescigno: un gruppo che riunisce la Valle dell’Irno, ma non solo, all’interno del Pd salernitano

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

  • "C'è una bomba a Fratte": strade chiuse al traffico e artificieri all'opera, ma è un falso allarme

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

Torna su
SalernoToday è in caricamento