menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Caldoro

Stefano Caldoro

Politiche Sociali e Sanità, Caldoro a De Luca: "Meno feste e più investimenti"

La stoccata soft del governatore: "Non è colpa mia se il Governo continua a tagliare i fondi. A volte ci sono sindaci che parlano senza sapere"

Dopo le ripetute accuse arrivate dal sindaco di Salerno Vincenzo De Luca, sempre più destinato (nel caso vincesse le primarie del Pd) a diventare per la seconda volta il suo avversario alle elezioni regionali, il governatore della Campania Stefano Caldoro interviene sui fondi da destinare alle politiche sociali. Lo fa a modo suo, con un tono decisamente soft ma pungente, certamente diverso da quello duro e severo del primo cittadino del capoluogo. "Credo che Salerno debba fare di più per il sociale: fa troppe altre cose che dovrebbe non fare e occuparsi dei più deboli" afferma Caldoro a margine di un incontro a Nocera Inferiore organizzato dal sindaco Manlio Torquato e al quale partecipano numerosi amministratori dell'Agro Sarnese-Nocerino.

Di qui il riferimento indiretto a De Luca: “Mi meraviglio che chi fa l'amministratore da tanti anni non conosca i meccanismi e le dinamiche. Noi anche lì, sul fondo sociale, da 140 milioni ora siamo a 60 milioni per colpa dei tagli. Nelle prossime settimane – annuncia - provvederemo a trasferire le risorse, ovvero i 57 milioni che ci passa il governo". Caldoro poi aggiunge: “I Comuni dovrebbero garantire i servizi. Comprendo le loro difficoltà ma, in qualche caso, una festa in meno farebbe recuperare un pò di soldi da destinare al sociale. Ma non è un discorso che riguarda tutti i Comuni”.

Poi, sempre rispondendo indirettamente alle accuse di De Luca sulla Sanità, replica sibillino: "Per quanto riguarda le politiche sanitarie molti sindaci parlano senza sapere". Infine si è soffermato sulle potenzialità dell’Agro: “Deve diventare protagonista dello sviluppo del proprio territorio valorizzando le sue bellezze naturali e artistiche puntando a divenire un grande distretto di beni culturali, che possa attrarre investimenti e turismo”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Razzo cinese, tra le traiettorie anche la Campania: "Restate a casa"

Salute

Moderna e Pfizer: ecco cosa cambia da lunedì

Salute

Open day per Pfizer a Roccadaspide e per Moderna a Cava: le date

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento