Pontecagnano Faiano, interrogazione dei democratici sulla litoranea

Dieci punti per altrettanti interventi da realizzare in somma urgenza in vista della stagione estiva: è quanto il Pd chiede all'amministrazione comunale

Un tratto della litoranea di Pontecagnano Faiano

Dieci punti da attuare come provvedimenti di urgenza per la stagione estiva 2013: questo il "succo" della prima interrogazione dei consiglieri di opposizione del partito democratico a Pontecagnano Faiano. Gerarda Sica, Francesco Fusco, Giovanni Ligurso, Nunzia Fiore e Giuseppe Lanzara hanno protocollato presso l'ente, indirizzandola al sindaco Ernesto Sica e ai funzionari di settore, una richiesta di attuazione di interventi urgenti per la zona litoranea in vista della imminente stagione estiva.

Avviare le operazioni di pulizia periodica delle spiagge libere, segnalare con opportuni cartelli i tratti di spiaggia vietati alla balneazione, consentire l'utilizzo di spiagge libere con relativi servizi, personale di salvataggio e discese a mare, concordare con il Cstp corse giornaliere che colleghino la litoranea con tutte le altre zone del comune, dotare la zona di adeguata segnaletica orizzontale e verticale, assegnare per il periodo estivo i vigili urbani necessari ad assicurare azioni di vigilanza e prevenzione ricorrendo al fondo incentivante per la produttività, disporre il divieto di sosta lungo tutta la strada provinciale litoranea con rimozione dei veicoli e sanzioni per i trasgressori, includere nel programma delle manifestazioni estive anche eventi da realizzare nella zona di Magazzeno coinvolgendo gruppi e artisti locali, disporre vigilanza anche sui parcheggi privati: questi alcuni dei punti, delle richieste fatte dai consiglieri comunali del partito democratico all'amministrazione comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli esponenti del Pd chiedono inoltre al comune di Pontecagnano Faiano di "stabilire una tariffa non vessatoria per i bagnanti" relativamente alla questione parcheggi e per la discesa a mare; secondo i democratici vanno concordate, con associazioni di categoria e gestori dei lidi, una tariffa minima per la fornitura di ombrelloni e sdraio. Per salvaguardare quindi le acque del litorale, il partito democratico chiede all'amministrazione di attivare un tavolo di concertazione con Arpac, Asl, Capitaneria di Porto, forze dell’ordine e associazioni ambientaliste, al fine di monitorare e controllare gli sversamenti a mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, ad Avellino spunta anche il virus di "Festa": il sindaco tra gli assembramenti incita la movida contro Salerno

  • Covid-19, altri 4 casi positivi in Campania: due sono a Cava de' Tirreni

  • Assembramenti e cori contro Salerno, Selvaggia Lucarelli: "Ad Avellino i lanciafiamme di De Luca"

  • Va in Brasile per far visita alla figlia e non riesce più a tornare: l'appello di un salernitano alle istituzioni

  • De Luca ospite di Gramellini su Rai 3: dalla Campania sicura, ai "raddrizzatori di banane"

  • Incidente a Pontecagnano, morte cerebrale per il 37enne

Torna su
SalernoToday è in caricamento