Venerdì, 14 Maggio 2021
Politica

Impianto rifiuti a Pontecagnano, l'opposizione lancia il referendum: "Scelgano i cittadini"

A proporlo sono i consiglieri comunali Francesco Pastore e Gianfranco Ferro (Moderati-Forza Italia), Ernesto Sica (Lega), Angelo Mazza (Movimento Libero), Isabella Mangino (Indipendente)

La sede del Comune

Il referendum sulla costruzione dell’impianto di compostaggio da 30 mila tonnellate di rifiuti arriva in consiglio comunale a Pontecagnano Faiano.

I firmatari

A proporlo sono i consiglieri comunali di opposizione Francesco Pastore e Gianfranco Ferro (Moderati-Forza Italia), Ernesto Sica (Lega), Angelo Mazza (Movimento Libero), Isabella Mangino (Indipendente) che, fin da subito, si sono schierati contro la realizzazione del cosiddetto “Ecodistretto” voluto e finanziato dalla Regione Campania guidata dal governatore Enzo De Luca. Nei giorni scorsi gli esponenti civici e politici di minoranza hanno presentato una mozione specifica al presidente del consiglio comunale per chiedere al sindaco Giuseppe Lanzara (Pd) e alla sua Giunta di indire il referendum consultivo “per acquisire il parere preventivo della popolazione sulla possibilità dell’amministrazione di realizzare l’impianto di rifiuti”.

Il quesito

Il quesito posto ai cittadini sarebbe il seguente: “Volete voi che vengano realizzati sul territorio impianti che possano trattare qualsiasi tipo di rifiuti provenienti da altri comuni nazionali ed esteri?”. Ora, dunque, non resta che attendere il prossimo consiglio comunale per vedere se la proposta dell'opposizione sarà accettata o meno dalla maggioranza di centrosinistra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Impianto rifiuti a Pontecagnano, l'opposizione lancia il referendum: "Scelgano i cittadini"

SalernoToday è in caricamento