Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Pontecagnano, Meetup: "Alla fine l'impianto di compostaggio è finito nel cassonetto"

Ecco cosa hanno detto

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Alla fine nei rifiuti, per il momento, ci è finito l’impianto di compostaggio di Pontecagnano Faiano.  La Regione Revoca il finanziamento dell’impianto e i costi di progettazione saranno a carico del comune di Pontecagnano Faiano. Con decreto dirigenziale n. 26 del 21/09/2021 la Regione Campania ha revocato il finanziamento di 25 milioni di euro per la realizzazione dell’impianto di compostaggio a Pontecagnano Faiano.  Nonostante l’attuale amministrazione cittadina avesse puntato fortemente sulla realizzazione dell’opera. Una scelta forzata che ha, nel mancato coinvolgimento iniziale della popolazione, il suo peccato originale che ha per alcuni versi compromesso il rapporto di fiducia delle nostre cittadine e dei nostri cittadini nei confronti di chi rappresenta le istituzioni. 

A tal proposito notiamo come, attraverso il proprio profilo Facebook, il primo cittadino abbia reagito alla pubblicazione del decreto affermando come quella di rinviare la decisione sia stata una scelta condivisa con la Regione al fine di rendere maggiormente partecipe la cittadinanza. 
Peccato che la decisione, anche un po’ stizzita, della Regione sia arrivata dopo ripetuti solleciti che si sono protratti da febbraio ad oggi. 
Ciò denota come, finalmente, questa amministrazione abbia raggiunto la consapevolezza che in questa città sia rimasta la sola a desiderare un impianto per il trattamento dei rifiuti a poche centinaia di metri dal centro cittadino o, come paventato anche nel decreto della Regione, a pochi metri dal litorale costiero. 

Questo anche grazie alla nostra insistente sollecitazione e denuncia che in questi mesi ha tenuto informata la cittadinanza e ha tenuto alta l’attenzione sulla volontà di questa amministrazione di realizzare l’impianto. Noi continuiamo ad insistere come, rispetto alla realizzazione di un impianto per il trattamento della frazione organica, non vi sia alcuna pregiudiziale ideologica ma che le uniche motivazioni che ci spingono a rifiutare una tale ipotesi siano legate esclusivamente all’esistenza di alternative molto meno impattanti e molto meno costose come, ad esempio, il potenziamento dell’impianto di compostaggio di Salerno che l’amministratore di Salerno Pulita, Enzo Bennet, ha più volte dichiarato di voler rilanciare attraverso una serie di investimenti per il suo riammodernamento . 

Auspichiamo che la scelta della Regione di revocare il finanziamento per l’impianto di Pontecagnano Faiano vada in una direzione di questo tipo. Noi, nel frattempo, continueremo a vigilare così come abbiamo già fatto nel corso di questi mesi. 
Intanto il comune dovrà restituire la somma di 12.530,72 euro già ricevuta dalla regione e dovrà pure rimborsare le ulteriori spese sostenute dalle imprese coinvolte per la redazione del progetto di fattibilità tecnica ed economica che prevedeva la collocazione dell’impianto a Sant’Antonio risultata poi non idonea

MEETUP                POSSIBILE            SINISTRA ITALIANA
Pontecagnano Faiano        Pontecagnano Faiano            Pontecagnano Faiano

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontecagnano, Meetup: "Alla fine l'impianto di compostaggio è finito nel cassonetto"

SalernoToday è in caricamento