menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pontecagnano, presentata la nuova giunta comunale: ecco i nomi

Nel corso di una conferenza stampa il sindaco Ernesto Sico si è soffermato a lungo sul bilancio di previsione 2015 e sulle alleanze in consiglio comunale

Il sindaco di Pontecagnano Faiano  Ernesto Sica ha presentato la nuova Giunta comunale parlando di “consolidamento di un grande polo civico con un percorso politico-istituzionale innovativo”. “C’è grande determinazione nel voler condividere e concretizzare subito un’azione di rilancio orientata alla discussione, alla crescita della Città e alla risoluzione delle problematiche del territorio”. La nuova squadra che lo affiancherà è composta da Domenico Mutariello (vice sindaco e assessore all’Urbanistica, Sportello unico, Condono, Demanio, Personale), Virginia Ivone (assessore all’Informatizzazione, Attuazione programma, Bilancio, Burocrazia), Francesco Pastore (assessore alle Politiche sociali, Politiche giovanili, Pubblica istruzione, Sport, Impiantistica sportiva), Mario Vivone (assessore alla Polizia Municipale, Protezione civile, Viabilità, Mobilità, Trasporti, Lavori pubblici e Manutenzione, Contenzioso, Igiene urbana e Tutela ambientale), Lucia Zoccoli (assessore alla Cultura, Beni culturali, Biblioteca, Pari opportunità, Politiche comunitarie-Agricoltura, Turismo, Marketing territoriale).

Stamattina, nel corso di una conferenza stampa, il sindaco Sica ha parlato a lungo anche del bilancio di previsione 2015 confermando "il forte condizionamento determinato dal ridimensionamento delle risorse da parte del governo centrale”. “In questi anni lo scenario economico è gradualmente e radicalmente mutato con gravi ripercussioni sugli enti locali. I tagli ai danni del nostro Comune sono pari, nell’ultimo quinquennio, ad oltre quattro milioni di euro e, solo nel 2015, tra mancati trasferimenti erariali e fondo di riaccertamento straordinario, si attestano ad un milione circa. E’ una situazione questa – ha aggiunto il primo cittadino soffermandosi sull’adeguamento delle tariffe – che penalizza fortemente anche un Comune virtuoso come il nostro che ha sempre garantito la qualità dei servizi e, allo stesso tempo, adottato una pressione tributaria pro capite tra le più basse della Provincia e della Regione con importanti agevolazioni quali l’Imu al 2 per mille sull’abitazione principale”.

Infine il sindaco Sica ha ribatito “la massima apertura a tutte le forze politiche” auspicando in vista del prossimo consiglio comunale “un confronto propositivo anche con la minoranza per approfondire una programmazione finanziaria che sia coerente e adeguata al fabbisogno del territorio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Salerno: San Matteo ed il miracolo dei leoni del Duomo

Attualità

Vaccinazioni in Campania, al via le adesioni degli “over 60”

Attualità

Covid-19: la Campania verso la conferma in zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Lotto tecnico: nuove vincite per i lettori, i numeri

  • social

    Lotteria degli scontrini: i codici della seconda estrazione

  • social

    Prignano Cilento, dopo 50 anni ritorna l'aquila sul Monumento ai Caduti

Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento