rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Politica Zona Porto / Via Ligea

Porta Ovest, Italia Nostra appoggia la battaglia del comitato No Traforo

L'associazione ambientalista diffida il comune e l’autorità portuale a non ripetere l’errore di iniziare i lavori senza avere certezza sulla fattibilità dell’opera, sulla sua sicurezza, sulla legittimità degli atti

Nei giorni in cui è nato il comitato No traforo l'associazione ambientalista Italia Nostra ricorda lo scorso giugno abbia presentato un ricorso straordinario al Capo dello Stato per la variante al Puc di Salerno evidenziando le illegittimità del progetto Porta Ovest, criticando sia le scelte progettuali che la pericolosità del traforo in un’area che è a rischio idrogeologico.

"L’illogicità della scelta amministrativa - dicono gli attivisti di Italia Nostra - è stata messa in luce dall’associazione che, tra le altre cose, ha denunciato l’assenza di valutazione di impatto ambientale.I documenti non sono stati ancora del tutto conosciuti, una volta avuto accesso agli atti Italia Nostra è pronta a denunciare ulteriori deficienze tecnico - amministrative.Il comune di Salerno che, come noto, chiede sempre la trasposizione dei ricorsi straordinari innanzi al Tar Salerno, come accaduto per i progetti in piazza Mazzini e in via Vinciprova, questa volta ha optato di farlo decidere dal Capo dello Stato a Roma".

L’associazione, a fronte del ricorso pendente, diffida il comune e l’autorità portuale a "non ripetere l’errore di iniziare i lavori senza avere certezza sulla fattibilità dell’opera, sulla sua sicurezza, sulla legittimità degli atti. Se così facesse - sottolinea - a pagare sarebbero ancora una volta i cittadini". Italia Nostra riscontra positivamente la nascita di nuovi comitati civici che si pongono come unico obiettivo la difesa del territorio cittadino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Porta Ovest, Italia Nostra appoggia la battaglia del comitato No Traforo

SalernoToday è in caricamento