menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il premier Conte a Vallo: incontro con i sindaci e consegna delle proposte per il territorio

Castiello: "Occorrono misure urgenti e incisive per arrestare lo spopolamento, prime tra le quali idonee infrastrutture materiali ed immateriali"

Il premier Giuseppe Conte, venerdì 29 novembre, sarà a Vallo della Lucania. Ad invitarlo, il senatore del Movimento 5 Stelle, Francesco Castiello, per puntare i riflettori sulle difficoltà delle comunità. Il premier visiterà l’ospedale “San Luca”, poi raggiungerà il teatro De Berardinis, per incontrare i sindaci, dove gli verrà consegnato il Manifesto curato dalla Fondazione Grande Lucania Onlus, col supporto dell’Università di Salerno. Nel manifesto, 10 proposte per la difesa delle aree interne contro lo spopolamento, per l’inserimento nel Piano Decennale Straordinario per il Sud che il Governo licenzierà entro la ormai prossima fine del 2019.

Parla Castiello

Le proiezioni demografiche dicono che nel 2035 l’80% circa dei piccoli comuni della dorsale appenninica meridionale è a rischio di desertificazione, con gravi conseguenze in termini di dissesti idrogeologici, perdita di radicate tradizioni, fenomeni di incontrollabile urbanesimo, etc.

Occorrono misure urgenti e incisive per arrestare lo spopolamento, prime tra le quali idonee infrastrutture materiali ed immateriali (strade, autostrade, collegamenti ferroviari, servizi sanitari e scolastici, rete internet, etc.) in grado di creare le condizioni per lo sviluppo e l’occupazione, che potrà essere ulteriormente favorita incentivando le imprese che operano nelle aree interne con la defiscalizzazione e la decontribuzione.

L’esonero dal pagamento dei contributi previdenziali sino a 5 anni è la leva potente ed efficace per favorire in concreto l’assorbimento della disoccupazione, in particolare quella giovanile e femminile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Indice RT: in Campania il più basso d'Italia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento