menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rosario Peduto

Rosario Peduto

Primarie di coalizione: bagarre nel centro destra salernitano

Bagarre nel centro destra salernitano dopo la proposta formulata da Fratelli d'Italia di avviare le primarie di coalizione tra le opposizioni al centro sinistra cittadino per individuare programmi e uomini per il futuro di Salerno

Bagarre nel centro destra salernitano dopo la proposta formulata da Fratelli d'Italia di avviare le primarie di coalizione tra le opposizioni al centro sinistra cittadino per individuare programmi e uomini per il futuro di Salerno.

Al portavoce cittadino di Fdi, Rosario Peduto, ha risposto con una nota stampa il coordinatore cittadino del Pdl Antonio Roscia: "Leggo dai giornali di note stampa da parte dei dirigenti di Fratelli d'Italia nelle quali si chiedono le primarie per il centro destra al Comune di Salerno. Atteso che tutto è prematuro e che i nomi sono relativi e che quello che conta è la credibilità di intenti e di programma ,occorre anche dire che avrei gradito un colloquio diretto tra persone e non tramite comunicati stampa".

"Fratelli d'Italia è il partito erede degli uomini del PdL di Iannone e Cirielli, che hanno la responsabilità della più tragica disfatta a Salerno città che la storia del centr destra ricordi - continua Roscia - il Pdl Forza Italia  ritiene di avere tutto il diritto politico , per numeri e qualità , per determinare quale sia la linea strategica da seguire su Salerno , senza abdicare al ruolo dirigenziale e politico che un Partito che pensa e produce Politica deve avere. Le primarie di coalizione non ci interessano . Fratelli d'Italia non si occupasse di altri Partiti. Altra cosa è confrontarsi - conclude - ma preferiamo farlo con la società civile piuttosto che con i dirigenti di Fratelli d'italia"

La risposta di Rosario Peduto, portavoce cittadino del partito guidato da Giorgia Meloni, non si è fatta attendere e, citando una conversazione indiretta avvenuta con Roscia, risponde tramite Facebook: "Il coordinatore cittadino del Pdl mi ha risposto, ad un mio invito di condivisione di un percorso ricostruttivo, che sulle primarie non transige. Purtroppo rilevo con dispiacere che abbiamo un'idea profondamente diversa del  centro destra e del rapporto con i nostri elettori, che qualcuno vuole solo ed eternamente mobilitati, noi vogliamo sempre ed indiscutibilmente coinvolti e partecipi.

In una nuova dichiarazione su Facebook il portavoce continua: "Il coordinatore cittadino di un partito che oggi governa questo Paese, partito che ha fatto della selezione al ribasso attraverso il metodo della cooptazione per servigi al capo il metodo politico, che risponde ad un mio appello alla condivisione attraverso uno strumento di partecipazione popolare, citando Totò e dicendomi ma mi faccia il piacere, dimostra in maniera plastica l'inbarbarimento dell'attuale dibattito politico nazionale e locale - conclude infine Peduto -Ci conferma, però  che la politica rinasce solo ridando alle nostre comunità valori certi e nuova speranza".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

SalernoToday è in caricamento