Politica

Seggi per le primarie Pd in spazi comunali: FdI scrive al sindaco Napoli

La portavoce Criscuolo: "Sarebbe interessante conoscere i criteri di assegnazione per la concessione al Pd di questi spazi e quale sia la cifra di fitto pagata dal Pd per poter usufruire per un intera giornata dei predetti locali pubblici"

Seggi per le primarie del Pd in spazi pubblici e comunali, Fratelli d'Italia chiede chiarezza al sindaco di Salerno Vincenzo Napoli.

La denuncia

A pretendere chiarezza è la portavoce del partito della destra salernitana Elena Criscuolo: “Le primarie del Partito Democratico a Salerno confondono sempre il pubblico con il partito finendo per identificarsi. Domenica 3 marzo - scrive -  si terranno le primarie del Pd anche a Salerno e, anche questa volta, alcuni dei seggi dove si terranno le operazioni elettorali interne al Pd, sono situati in locali pubblici se non di proprietà del Comune di Salerno”. Tra le strutture interessate spiccano il Teatro Augusteo, il Centro polifunzionale di Matierno, il Centro Carmen Rubino a Calcedonia, il Centro Sociale al Quartiere Italia o locali come la Scuola Media di Giovi Piegolelle e la Scuola Materna di Sant’Eustachio. "Sarebbe interessante - prosegue Criscuolo - conoscere i criteri di assegnazione per la concessione al Partito Democratico di questi spazi e quale sia la cifra di fitto pagata dal Pd per poter usufruire per un intera giornata dei predetti locali pubblici".

Il caso è stato sottoposto anche all'attenzione del presidente della Commissione Trasparenza del Comune Antonio Cammarota.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Seggi per le primarie Pd in spazi comunali: FdI scrive al sindaco Napoli

SalernoToday è in caricamento