rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Politica

Primarie Pd, lo staff di Orlando: "A Salerno più voti rispetto a Napoli? Qualcosa non va"

Il portavoce nazionale della mozione: "Com'è possibile che a Salerno e provincia abbia votato più gente che in tutta Napoli e provincia, dove gli elettori sono il triplo?"

Come accaduto anche in passato, la provincia di Salerno finisce alla ribalta nazionale per i risultati alle primarie del Partito Democratico. Questa volta a trovare “strana” l’alta affluenza ai seggi nel nostro territorio è lo staff dell’ex candidato alla segreteria nazionale ed attuale ministro della giustizia Andrea Orlando, che denuncia presunte anomalie tra Salerno e Napoli. “Com’è possibile che a Salerno e provincia abbia votato più gente che in tutta Napoli e provincia, dove gli elettori sono il triplo?” si domanda Marco Sarracino, portavoce nazionale della mozione.

Ma il caso, ovviamente, ha una rilevanza più larga. “Dai dati in nostro possesso il numero che l’ex premier ha davanti è il 6, non il 7 – dichiara al Corriere della Sera – Mentre per Orlando la forbice è tra il 22 e il 22,5”. E l’affluenza ai seggi? “Non solo i due milioni non esistono proprio, ma il Pd è già sceso di 200 mila voti e io credo che presto dovrà scendere di altri 200 mila”. Infine un'altra anomalia:  “Com’è possibile che il Pd registri il picco massimo tra le 12 e le 17, quando storicamente la fila alle urne diminuisce?”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pd, lo staff di Orlando: "A Salerno più voti rispetto a Napoli? Qualcosa non va"

SalernoToday è in caricamento