rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Politica

Primarie Pdl, il commento di Domenico Di Giorgio

Nota del sindaco di Montecorvino Pugliano

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di SalernoToday

Dall’appuntamento di Milano del 17 novembre, con la convention di Italia Protagonista “Sempre con gli Italiani, mai con la sinistra”, parte nell’area dei Picentini e della Piana del Sele la mobilitazione generale per il sostegno convinto alla candidatura alle primarie di Angelino Alfano.

Ad intervenire è il sindaco di Montecorvino Pugliano e vice-capogruppo PdL al consiglio provinciale di Salerno, Domenico Di Giorgio, da anni riferimento dell’area territoriale in questione.

«Una nostra delegazione è stata presente alla convention di Milano dello scorso 17 novembre restando positivamente impressionata, sia per la determinazione di un cambio di passo che finalmente è giunto dopo mesi di immobilismo all’interno del PdL, sia per il taglio che s’intende dare per questo nuovo rilancio del nostro partito. Gli elementi che hanno entusiasmato la nostra rappresentanza sono da ricondursi essenzialmente a tre: la volontà di continuare sul binario delle primarie, intesa questa come scelta prioritaria ed importante per rimettere linfa ed entusiasmo nella classe dirigente del PdL, ma ancor di più restituire al corpo elettorale la possibilità di individuare il proprio leader, cosa assolutamente significativa in questo momento, oltre a chiudere definitivamente una stagione dirigistica che in passato ha creato non pochi problemi all’interno del nostro partito.

La seconda motivazione di fondo è rappresentata dalle linee guida introdotte da questa svolta all’interno del partito, ossia una gestione dell’azione politica coerente e vicina al territorio, riassegnando le scelte e riaffermando quella che è una funzione etica della politica, che per quanto riguarda noi, provenienti dall’esperienza della destra italiana, diventa centrale nel panorama politico. Chi fa politica deve avere capacità di rappresentare dignitosamente questa funzione. Fuori i soggetti dubbi che in passato hanno dato esempi negativi; fuori le persone incapaci che si sono insediate utilizzando spesso e volentieri i meccanismi delle scelte dirigistiche. Spazio a chi ogni giorno, sul territorio, in rappresentanza del centrodestra, svolge un’opera dignitosa, ragguardevole e degna di ogni considerazione.

Terzo motivo, che riteniamo principale, è la convinzione che Alfano, all’interno del panorama nazionale del centrodestra, possa rappresentare la spinta di rinnovamento contenuta nel centro destra, in quanto giovane, capace e innovatore rispetto ai processi attivi in questo ultimo periodo, oltre ad essere sintesi del concetto a noi molto caro, rappresentato dall’etica della funzione. Quest’ultima diviene motivo determinante per il quale l’intera classe dirigente del PdL della nostra area territoriale oggi è mobilitata a sostenere Angelino Alfano all’appuntamento delle primarie, prossime allo svolgimento».

Nei prossimi giorni saranno costituiti diversi circoli del centrodestra nazionale, lanciati nel corso della convention di Milano dello scorso 17 novembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Primarie Pdl, il commento di Domenico Di Giorgio

SalernoToday è in caricamento